Domenica,26Marzo2017
Ecumene
In Uganda, una nuova sinagoga per un gruppo isolato di ebrei (Lauren Markoe)

Gli Abayudaya sono degli africani dell'Uganda che all'inizio del XX secolo si sono convertiti all'ebraismo. Gruppo in crescita, hanno inaugurato una nuova sinagoga nel mese di settembre.

Giovedì 24 Novembre 2016 20:53

I tropari alla Croce e alla Madre di Dio

Pubblicato da Fausto Ferrari
I tropari alla Croce e alla Madre di Dio

Talvolta il muto dolore della Vergine, quale ci appare dai Vangeli, viene espresso nelle preghiere bizantine con parole insieme di fede e dì lamento messe sulle labbra della Madre del Crocifisso.

Le chiese e le liturgie di Gerusalemme. Gli etiopi (I. H. Dalmais)

L'Etiopia ha saputo assimilare nel corso dei secoli l'eredità delle correnti più diverse del mondo cristiano per trasformarle secondo il genio suo proprio, quello dell'Africa dell'Alto Nilo e dei Grandi Laghi, proprio là dove per la prima volta sembra essersi destata l'umanità.

«L'Evangelo, se è imposto, non libera più» (Franca Long)

I protestanti insistono sempre molto sulla libertà di coscienza e sulla responsabilità personale di fronte a Dio e agli uomini; perciò nel referendum del 1974 votarono compattamente per il No all'abrogazione della legge sul divorzio. Come scrisse il teologo valdese Paolo Ricca, «l'evangelo dell'unità della coppia può essere fatto valere solo in un contesto di libertà e non di legge».

Martedì 01 Novembre 2016 10:53

La gente che Dio si è scelto (Vladimir Zelinskij)

Pubblicato da Fausto Ferrari
La gente che Dio si è scelto (Vladimir Zelinskij)

Il Cristo comune nasce nel dolore della divisione, ma anche nella gioia dell’incontro improvviso, in questa semioscurità della chiesa dei tempi antichi in cui si riunivano i primi cristiani, per ascoltare la Buona Novella destinata al popolo che Dio si era scelto.

Martedì 01 Novembre 2016 10:14

Un problema di traduzione (Lucien Legrand)

Pubblicato da Fausto Ferrari
Un problema di traduzione (Lucien Legrand)

Le mille sfide dell’inculturazione in India: dall’aspetto linguistico al dialogo con le numerose varianti religiose e culturali.

Martedì 21 Giugno 2016 09:42

Gerusalemme centro del mondo? (Gregorio Aslanoff)

Pubblicato da Fausto Ferrari
Gerusalemme centro del mondo? (Gregorio Aslanoff)

Maestri dell’immaginario, gli artisti hanno ampiamente contribuito a mostrare in che modo Gerusalemme poteva essere guardata come il centro del mondo. Gregorio Aslanoff delinea un quadro dei diversi tipi di rappresentazione della città.

I Giainisti, gli asceti di Bombay (Clea Chakraverty)

Dottrina della non-violenza e del rispetto della vita in tutte le sue forme, il giainismo,una della più antiche religioni indiane professa l'auto-controllo e una igiene di vita austera. A Bombay i fedeli tentano di conciliare i loro principi con la vita moderna.

Come una goccia che torna all’Oceano (Gabriele Mandel Khân)

Islam: il Paradiso nel Corano. Viaggio nell’allegoria della beatitudine. Un Eden dove scorrono latte e miele... Da prendere alla lettera? No: Dio parla per parabole.

Pagina 1 di 85

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito