Lunedì, 25 Settembre 2017
Ecumene
Lunedì 12 Luglio 2004 20:34

Pellegrinaggio Ecumenico

Pubblicato da Fausto Ferrari

Luterani Americani
di Riccardo Burigana

Nell’ultima settimana di marzo una delegazione di 18 vescovi e pastori della Evangelica Lutheran Church of America (ELCA) ha iniziato un "pellegrinaggio" ecumenico in Europa di 17 giorni, visitando Canterbury, Ginevra e Roma. Inizialmente era prevista una tappa anche a Istanbul, ma la guerra ha determinato la cancellazione di questa sosta. Nel corso degli incontri, continui sono stati i richiami ai progressi del dialogo ecumenico.

Lunedì 12 Luglio 2004 20:32

Un filo tenue ma non spezzato

Pubblicato da Fausto Ferrari

Cattolici Ortodossi

Germania

Si è tenuto a Berlino (28 maggio - 1 giugno 2003) l'Oekumenischer Kirchentag (Oekt) il primo raduno ecumenico dei cattolici e degli evangelici tedeschi. Vi hanno partecipato oltre 200mila persone ed è stato, secondo gli organizzatori, un evento storico che ha segnato una pietra miliare nel cammino dell'ecumenismo.

Chiesa Ortodossa Russa

L’obiettivo che la Chiesa ortodossa russa ha davanti nel suo immediato futuro è quello di ricucire lo scisma che l’ha dolorosamente divisa in questi ultimi ottanta anni. Divisione nata non per motivi teologici, ma per il modo di rapportarsi al potere sovietico.

Lunedì 12 Luglio 2004 20:18

In visita ad limina?

Pubblicato da Fausto Ferrari

Anglicani

Lunedì 12 Luglio 2004 20:13

Un passo dopo Graz

Pubblicato da Fausto Ferrari

Chiese Europee

Lunedì 12 Luglio 2004 20:10

Uno storico incontro

Pubblicato da Fausto Ferrari

Anabattisti

Lunedì 12 Luglio 2004 19:50

Icona sulla via del ritorno

Pubblicato da Fausto Ferrari

ORTODOSSI RUSSI

Giovanni Paolo II ha confermato l’intenzione di restituire alla Russia una delle icone più venerate dalla Chiesa ortodossa, quella della Madonna di Kazan. A dare la notizia è stato il presidente del Senato della Federazione rissa, Sergey Mironov, al termine dell’udienza concessagli dal Papa il 28 marzo 2003. La storia dell’immagine sacra è misteriosa e a tratti rocambolesca. Prodotta probabilmente a Costantinopoli e conservata nel monastero russo di Kazan, l’icona scomparve nel 1209 durante l’invasione dei Tartari, per poi ricomparire miracolosamente quasi quattro secoli dopo, nel 1579. Da quel momento gli zar – da Ivan il Terribile a Caterina II, a Pietro il Grande – e la popolazione cominciarono a venerarla, ad innalzarle chiese e a invocarla prima delle battaglie. A lei fu attribuita anche la disfatta di Napoleone. Rubata nel 1904, l’immagine sparì di nuovo fino al 1960, quando venne acquistata da un americano, che la trasferì nel santuario di Fatima. Da qui, successivamente, è arrivata in Vaticano.

Pagina 86 di 86

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito