Giovedì, 02 Ottobre 2014
Fausto Ferrari

Fausto Ferrari

Religioso Marista
Area Formazione ed Area Ecumene; Rubriche Dialoghi, Conoscere l'Ebraismo, Schegge, Input

URL Sito:

Sapremo noi tornare ad accogliere il peso di queste sofferenze? Saremo capaci di distoglierci dalle immagini televisive per farci attenti all’imprevisto che cammina sulle nostre strade? Già, l’imprevisto...

Sabato 27 Settembre 2014 20:45

34. Apocalittica giudaica (Rinaldo Fabris)

Nella letteratura “apocalittica” il mondo e la storia sono considerati come l’ambito in cui scontrano il bene e il male, angeli e demoni, materia e spirito, oppressi e oppressori.

La religion ne conduit pas toujours à faire la volonté du Père. Peut être nous sentons nous sûrs de nous en accomplissant nos devoirs religieux et nous sommes nous accoutumés à penser que nous n'avons pas besoin de de conversion ou de changement.

Il nous faut être très prudents si nous voulons appliquer cette parabole à notre vie. Jésus ne veut pas donner une leçon de relations économiques ou de travail.

Quello che sta succedendo in Medio Oriente è peggio di quello che abbiamo visto durante le guerre mondiali. Perciò Sua Santità, papa Francesco, ha ragione dicendo che la terza guerra mondiale è già cominciata.

Le salut ne consiste pas à être libérés, grâce à une « expiation » extérieure à nous, d’une culpabilité ancestrale qu’on traînerait depuis le commencement de l’espèce.

Nulla situa meglio la portata antropologica della preghiera quanto il ricollocare il discorso dei mistici cristiani sulla vita interiore fra i due poli che sono l’origine e la fine ultima dell’uomo.

Indipendentemente dall'esatto rapporto con fatti storici, il racconto biblico stabilisce tra la liberazione dall'Egitto, l'Alleanza stabilita dalla Legge e il dono della Terra, legami che rischiarano il significato della Legge in generale e delle Dieci Parole in particolare.

Venerdì 04 Luglio 2014 08:00

Spiegare o celebrare? (Riccardo Barile)

Lo scopo delle monizioni è di «illustrare il significato del rito» e di «invitare il popolo a una partecipazione attiva e consapevole».

Proprio per ottenere l'obiettivo di incoraggiamento e di rafforzamento della fede, l'Apocalisse, in quanto «rivelazione di Gesù Cristo» è fondamentalmente celebrazione della Pasqua, inno liturgico e annuncio della risurrezione avvenuta.

Pagina 1 di 255