Domenica, 21 Dicembre 2014
Domenica 25 Novembre 2007 19:01

Preghiere ortodosse. Le preghiere del mattino

Valuta questo articolo
(2 voti)

Illumina gli occhi della mia mente ed apri le mie labbra perché studi le tue parole, comprenda i tuoi comandamenti, adempia la tua volontà, canti a te nella confessione del cuore e inneggi al tuttosanto tuo Nome, Padre e Figlio e santo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli.

Preghiere ortodosse

Le preghiere del mattino

Al risveglio, prima di cominciare le tue occupazioni, sta' in piedi con devozione e poniti mentalmente davanti al Dio Onniveggente; facendo il segno della Croce, recita:

Nel nome del Padre e del Figlio e del santo Spirito. Amen.

Poi aspetta un po', finché tutti i tuoi sensi non saranno silenziosi e i pensieri non lasceranno ogni mondanità; allora recita le seguenti preghiere, senza fretta e con l'attenzione del cuore:

Preghiera del pubblicano (Lc 18,13)

Dio, abbi misericordia di me peccatore.

Preghiera iniziale

Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, per le preghiere della tua tuttapura Madre e di tutti i santi abbi misericordia di noi. Amen.

Gloria a te, Dio nostro, gloria a te.

Preghiera al santo Spirito

Re celeste, Consolatore, Spirito della verità, che sei ovunque presente e tutto ricolmi, Scrigno dei beni e Dispensatore di vita, vieni e dimora in noi, e purificaci da ogni macchia e salva, o Buono, le nostre anime.

Trisagio

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi misericordia di noi.

(Si ripete 3 volte, facendo il segno di Croce e prosternandosi profondamente fino alla cintola)

Gloria al Padre e al Figlio e al santo Spirito, e ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera alla Tuttasanta Trinità

Tuttasanta Trinità, abbi misericordia di noi; Signore, sii clemente con i nostri peccati; Sovrano, perdona le nostre iniquità; Santo, visita e guarisci le nostre infermità, in grazia del tuo Nome.

Kyrie, eleison (3 volte).

Gloria al Padre e al Figlio e al santo Spirito, e ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera del Signore

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo Nome, venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo, così sulla terra; dacci oggi il nostro pane essenziale; e rimetti a noi i nostri debiti, come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori; e non indurci in tentazione, ma liberaci dal maligno. Amen.

Tropari Trinitari

Destatici dal sonno, ci prosterniamo davanti a te, o Buono, e a te gridiamo l'inno degli angeli, o Potente: Santo, Santo, Santo sei, o Dio. Per la Deìpara misericordia di noi.

Gloria al Padre e al Figlio e al santo Spirito.

Mi hai alzato dal letto e dal sonno, Signore: illumina la mia mente e il mio cuore, e apri le mie labbra per cantarti, Trinità santa: Santo, Santo, Santo sei, o Dio. Per la Deìpara misericordia di noi.

E ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

All'improvviso il Giudice verrà e le azioni di ciascuno saranno svelate; ma con timore gridiamo nel mezzo della notte: Santo, Santo, Santo sei, o Dio. Per la Deìpara misericordia dl noi.

Kyrie, eleison (12 volte).

Preghiera alla Tuttasanta Trinità

Destatomi dal sonno ti ringrazio, o Trinità Santa, perché per la tua grande bontà e pazienza non ti sei adirata con me indolente e peccatore e non mi hai fatto perire per le mie iniquità, ma come sempre ti sei dimostrata amica degli uomini, sollevandomi dalla disperazione, per farmi fin dal mattino glorificare la tua potenza. E ora illumina gli occhi della mia mente ed apri le mie labbra perché studi le tue parole, comprenda i tuoi comandamenti, adempia la tua volontà, canti a te nella confessione del cuore e inneggi al tuttosanto tuo Nome, Padre e Figlio e santo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

Venite, adoriamo il Re nostro Dio. (Prosternazione)

Venite, adoriamo e prosterniamoci a Cristo, il Re e nostro Dio. (Prosternazione)

Venite, adoriamo e prosterniamoci proprio a Cristo, il Re e nostro Dio. (Prosternazione)

Salmo 50, penitenziale

Abbi misericordia di me, o Dio, secondo la tua grande misericordia, e secondo la moltitudine delle tue indulgenze cancella il mio delitto. Appieno lavami dalla mia iniquità e purificami dal mio peccato. Poiché conosco la mia iniquità e il mio peccato sta di continuo innanzi a me. Contro te solo ho peccato e il male al tuo cospetto ho fatto, così che Tu sia giustificato con le tue parole e vinca allorché sei giudicato. Ecco, nelle iniquità sono stato concepito, e nei peccati mi ha concepito mia madre. Ecco, hai amato la verità, mi hai svelato gli arcani e i segreti della tua sapienza. Mi aspergerai con issòpo e sarò purificato, mi laverai, e più della neve sarò reso candido. Mi farai udire esultanza e gaudio: esulteranno le ossa umiliate. Distogli il tuo volto dai miei peccati e cancella tutte le mie iniquità. Cuore puro crea in me, o Dio, e spirito retto rinnova nelle mie viscere. Non respingermi dal tuo volto, e lo Spirito tuo santo non rimuovere da me. Rendimi l'esultanza della tua salvezza e confermami con lo Spirito sovrano. Insegnerò agli iniqui le tue vie, e gli empi a te ritorneranno. Liberami dalle colpe di sangue, o Dio, Dio della mia salvezza; esulterà la mia lingua alla tua giustizia. Signore, schiudi le mie labbra, e la mia bocca annunzierà la tua lode. Poiché se Tu avessi voluto immolazione, l'avrei pur data: agli olocausti non darai Beneplacito. Immolazione a Dio è uno spirito contrito. Un cuore contrito e umiliato, Dio non lo disprezzerà. Benefica Sion, Signore, nel tuo Beneplacito, e siano edificate le mura di Gerusalemme. Allora darai Beneplacito a immolazione di giustizia, ad anafora e a olocausti; allora offriranno sul tuo Altare giovenchi.

Simbolo della fede

Credo in un unico Dio, Padre Onnipotente, Creatore del cielo e della terra, e di tutte le realtà sia visibili che invisibili.
E in un unico Signore, Gesù Cristo, Figlio di Dio, l'Unigenito, il generato dal Padre prima di tutti i secoli. Luce da Luce; Dio vero da Dio vero; generato, non creato; Coessenziale al Padre; mediante cui tutte le realtà presero esistenza.
Che per noi uomini e per la nostra salvezza discese dai Cieli e si incarnò dello Spirito Santo e della Vergine Maria, e si fece uomo.
E fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, e soffrì, e fu sepolto.
E risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture.
E risalì ai cieli e siede alla destra del Padre.
E ancora verrà con gloria a giudicare i vivi e morti; il cui Regno non avrà fine.
E nello Spirito, che è santo, Signore, Vivifico, procede dal Padre, insieme con il Padre e con il Figlio è adorato e glorificato, e parlò per mezzo dei profeti.
Nell'unica Santa Cattolica e Apostolica Chiesa.
Confesso un unico battesimo per la remissione dei peccati.
Aspetto la risurrezione dei morti.
E la vita del secolo venturo. Amen.

Preghiera la, di San Macario il Grande

O Dio, purifica me peccatore, che non ho fatto niente di buono davanti a te, liberami dal maligno, e si compia in me la tua volontà; allora, senza condanna, aprirò le mie labbra indegne e celebrerò il tuo santo Nome, Padre e Figlio e santo Spirito, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 2a, dello stesso santo

Destatomi dal sonno, ti rivolgo il canto della mezzanotte, o Salvatore. Prosternandomi a te grido: non permettere che mi addormenti nella morte del peccato, ma sii generoso con me, Tu che volontariamente ti sei lasciato crocifiggere, e dalla pigrizia in cui giaccio affrettati ad alzarmi, e salvami perché stia alla tua presenza in preghiera; dopo il sonno della notte, fa' splendere per me un giorno senza peccato, o Cristo Dio, e salvami.

Preghiera 3a, dello stesso santo

Destatomi dal sonno, ricorro a te, Sovrano amico degli uomini, e accingendomi all'opera tua con la tua misericordia, ti prego di assistermi in ogni tempo e in ogni cosa; preservami da ogni malignità di questo mondo e da ogni legame diabolico; salvami e introducimi nel tuo Regno eterno. Perché Tu sei il mio Creatore, la Provvidenza e il Dispensatore di ogni bene: in te è tutta la mia speranza e a te rendo gloria, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 4a, dello stesso santo

Signore che nella tua copiosa bontà e nella tua grande generosità hai accordato a me, tuo servo, di passare il tempo di questa notte senza pericolo, al riparo di ogni male funesto, Tu stesso, o Sovrano, creatore di tutto, rendimi degno della tua vera luce e di compiere la tua volontà con un cuore illuminato, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 5a, di San Basilio il Grande

Signore onnipotente, Dio delle potenze e di ogni carne, che abiti nelle altezze e volgi il tuo sguardo su ciò che è umile, Tu che scruti i cuori e le viscere e conosci chiaramente i segreti degli uomini, luce senza principio ed eterna, in cui non c'è variazione né ombra di cambiamento: Tu stesso, Re immortale, accogli le suppliche che in quest'ora, confidando nella moltitudine delle tue generosità, con le nostre labbra impure a te facciamo; rimetti a noi i nostri peccati commessi in azione, parola, pensiero, consapevolmente o inconsapevolmente. Purificaci da ogni impurità della carne e dello spirito. Donaci di trascorrere tutta la notte della vita presente con cuore vigile e pensiero sobrio, attendendo la venuta del giorno manifesto e splendente del tuo Figlio unigenito, il Signore, Dio e Salvatore nostro Gesù Cristo, in cui verrà nella gloria quale giudice di tutti, per rendere a ciascuno secondo le sue opere. Affinché non siamo trovati prostrati e pigri, ma vigilanti e in piedi, operosi e pronti entriamo insieme a lui nella gioia del talamo divino della sua gloria, dov'è la voce incessante e la dolcezza inesprimibile di quanti contemplano la bellezza indicibile del tuo volto. Sei Tu infatti la vera luce che illumina e santifica l'universo, e a te inneggia tutta la creazione nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 6a, dello stesso santo

Ti benediciamo, Dio altissimo e Signore di misericordia, che fai sempre con noi cose grandi e inscrutabili, gloriose e terribili, senza numero, e ci hai concesso il sonno per riposare la nostra debolezza e alleviare le fatiche della carne piena di affanni. Ti ringraziamo perché non ci hai fatto perire con le nostre iniquità, ma come sempre ti sei dimostrato amico degli uomini e ci hai sollevati dalla disperazione, per glorificare la tua potenza. Perciò imploriamo la tua immensa bontà: illumina i pensieri, gli occhi e la mente e rialzali dal sonno pesante della pigrizia. Apri le nostre labbra e riempile della tua lode, affinché senza interruzione possiamo cantare e confessare te, o Dio, che sei glorificato in tutti e da tutti: Padre aprimordio, con l'unigenito tuo Figlio, e con il tuttosanto, buono e vivifico tuo Spirito, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 7a, alla Tuttasanta Deìpara

Canto la tua grazia, o Sovrana: ti prego, da’ grazia alla mia mente. Fammi procedere rettamente nella via dei comandamenti di Cristo. Dammi forza per vegliare nel canto, cacciando il sonno dell'accidia. Sono incatenato nella prigionia del peccato: per le tue intercessioni, liberami, o Sposa di Dio. Preservami, di notte e di giorno, dai nemici che mi assalgono e allontanali. Tu che hai partorito Dio, l'Autore della vita, vivifica me, reso morto dalle passioni. Tu che hai partorito la Luce senza tramonto, illumina la mia anima accecata. Tu che sei un mirabile palazzo per il Sovrano, rendimi casa dello Spirito divino. Tu che hai partorito il Medico, guarisci le antiche passioni dell'anima mia. Guidami nella via della conversione: sono agitato dai flutti tempestosi della vita. Preservami dal fuoco che brucia in eterno, dal verme maligno e dal Tartaro. Non permettere che sia deriso dai demòni, perché colpevole di molti peccati. Rendimi nuova creatura, o tuttaimmacolata: sono logorato per i peccati che mi hanno reso insensibile. Prega il Sovrano universale ch'io venga esentato da ogni supplizio. Rendimi degno di trovare, assieme a tutti i santi, la gioia celeste. Tuttasanta Vergine, esaudisci la supplica del tuo inutile servo. Concedimi, o tuttapura, un fiotto di lacrime per purificare le scorie dell'anima mia. Ti elevo incessantemente i gemiti del mio cuore; sii solerte, Sovrana. Accogli il culto della mia preghiera e portalo al Dio che ha viscere di misericordia. Tu che sei più alta degli angeli, ponimi sopra la confusione del mondo. Tu che porti la Luce, Nube celeste, fa' scendere in me la grazia spirituale. O tuttaimmacolata, tendo per la lode le labbra e le mani impure. Liberami dal sudiciume che nuoce all'anima, supplicando senza posa il Cristo: a Lui spetta onore e adorazione, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 8a, al Signore nostro Gesù Cristo

Signore di ogni clemenza e misericordia, Dio mio, Gesù Cristo, per amore infinito sei disceso e ti sei incarnato per salvare l'universo. Salva anche me, Salvatore, per la tua grazia, ti prego. Se Tu infatti mi salvassi per le opere, non sarebbe più grazia né dono ma dovere: sei sublime nella tua generosità e ineffabile nella tua misericordia. Chi crede in me - hai affermato, o mio Cristo - vivrà e non vedrà la morte nei secoli. Se dunque la fede in te salva i disperati, io credo, salvami, perché sei mio Dio e creatore. La fede mi sia computata al posto delle opere, mio Dio, perché non troverai in me opere che possano giustificarmi. Questa fede le sostituisca tutte, sia essa a rispondere, sia essa a giustificarmi, sia essa a rendermi partecipe della tua gloria eterna. Non mi rapisca satana e non si vanti, o Verbo, di avermi strappato dalla tua mano e dal tuo recinto. Se lo voglio, salvami; se non lo voglio, Cristo mio Salvatore, anticipami presto, altrimenti presto sarò perduto. Perché fin dal seno di mia madre sei Tu il mio Dio. Fa' che adesso ti ami come prima ho amato il peccato e ti serva senza negligenza come prima ho servito il satana lusingatore. Di più ti servirò, Signore e mio Dio, Gesù Cristo, in tutti i giorni della mia vita, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera 9a, all’angelo custode della vita umana

Angelo santo, sta’ innanzi alla mia anima miserabile e alla mia vita di passioni, non abbandonare me peccatore e non allontanarti da me a causa della mia intemperanza. Non permettere al demonio maligno di possedermi con la violenza tramite questo corpo mortale. Fortifica la mia povera e debole mano e guidami sulla via della salvezza. Angelo santo di Dio, custode e protettore della mia anima e del mio corpo miserabile, perdonami tutto ciò con cui ti ho offeso tutti i giorni della mia vita; se ho peccato in qualcosa nella notte trascorsa, proteggimi in questo giorno e preservami dalle tentazioni nemiche, affinché con nessun peccato io irriti Dio; e prega per me il Signore di fortificarmi nel suo timore e di fare di me un degno servo della sua bontà. Amen.

Preghiera 10a, alla Tuttasanta Deìpara

Tuttasanta mia Sovrana, Deìpara, per le tue sante e onnipotenti preghiere, separa da me, umile e miserabile tuo servo, l'accidia, la dimenticanza, I'irragionevolezza, la negligenza, ogni pensiero impuro, maligno e di bestemmia dal mio cuore misero, dalla mia mente ottenebrata. Spegni la fiamma delle mie passioni perché sono povero e miserabile; salvami dai molti e crudeli ricordi e liberami da ogni occupazione e azione malvagia. Perché sei benedetta da tutte le generazioni e il tuo onorabilissimo nome è glorificato nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera di invocazione del santo di cui porti il nome

Prega Dio per me, o santo gradito a Dio (nome), perché con fervore a te ricorro: sii pronto sostegno e intercessore dell'anima mia.

Canto alla Tuttasanta Madre di Dio

Deìpara Vergine, gioisci; Colmata di grazia Maria, il Signore è con te: benedetta Tu fra le donne, e benedetto il frutto del tuo grembo, poiché hai partorito il Salvatore delle nostre anime.

Tropario alla Croce e preghiera per la Patria

Salva, Signore, il tuo popolo e benedici la tua eredità; concedi ai sovrani ortodossi la vittoria sui nemici, e custodisci con la tua Croce questo popolo che è tuo.

Preghiera per i vivi

Salva, Signore, e abbi misericordia del mio padre spirituale (nome), dei miei genitori (nomi), parenti (nomi), capi, maestri, benefattori (nomi) e di tutti i cristiani ortodossi.

Preghiera per i defunti

Concedi, Signore, il riposo alle anime dei tuoi servi dormienti: dei miei genitori, parenti, benefattori (nomi) e di tutti i cristiani ortodossi; perdona loro tutti i peccati volontari e involontari, e dona loro il Regno dei Cieli.

Se puoi, leggi al posto delle brevi preghiere per i vivi e i defunti sopra riportate questa commemorazione:

Dei vivi

Ricorda, Signore Gesù Cristo, Dio nostro, la tua grazia e generosità, che sono in eterno, per le quali ti sei incarnato, hai voluto patire la crocifissione e la morte per la salvezza di chi crede rettamente in te, sei risuscitato dai morti e salito ai cieli, siedi alla destra di Dio Padre, e volgi il tuo sguardo sulle umili preghiere di quanti invocano te con tutto il cuore. Piega il tuo orecchio e ascolta l'umile preghiera di me, inutile servo, quale soave profumo spirituale che a te porto per tutto il tuo popolo. Anzitutto ricorda la tua Santa Chiesa Cattolica e Apostolica, cui hai dato il tuo Sangue prezioso, e fortificala, rendila salda, estendila, moltiplicala, pacificala e conservala vittoriosa nei secoli sulle porte dell'inferno. Seda gli scismi delle Chiese, spegni le agitazioni barbariche e presto distruggi, sradica ed annienta le ribellioni eretiche con la forza del tuo santo Spirito. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia del nostro Paese custodito da Dio, dei suoi governanti e dell'esercito affinché anche noi conduciamo nella loro moderatezza una vita calma e tranquilla, in tutta pietà e venerazione. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia del gran presule e padre nostro, santissimo Patriarca (nome); dei sacratissimi metropoliti, arcivescovi e vescovi ortodossi, dei sacerdoti, diaconi e di tutto il clero che hai posto a pascere il tuo gregge razionale, e per le loro preghiere abbi misericordia di me peccatore. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia del mio padre spirituale (nome), e per le sue sante preghiere perdona i miei peccati. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia dei miei genitori (nomi), dei miei fratelli e delle mie sorelle, dei miei parenti secondo la carne, e di tutti i congiunti della mia famiglia, e degli amici: dona loro la tua grazia che sta al di sopra del mondo e colma di pace. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia dei vecchi e dei giovani, dei poveri e degli orfani, delle vedove e degli ammalati, di quanti sono nella tristezza, nelle sciagure, nelle pene, di quanti sono tentati, imprigionati, incarcerati, rinchiusi e di quanti sono perseguitati per te e per la fede ortodossa dalla gente senza Dio, dai rinnegati e dagli eretici. Ricorda i tuoi servi, visitali, fortificali e consolali, e presto, con la tua forza, dà loro sollievo, libertà e redenzione. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia di quelli che sono mandati a svolgere un servizio, di quanti viaggiano, padri e fratelli nostri, e di tutti i cristiani ortodossi. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia di quanti ho sedotto con la mia stoltezza e ho sviato dalla via della salvezza, ho indotto ad opere sconvenienti e malvagie; con la tua divina Provvidenza falli nuovamente tornare alla via della salvezza. (Prosternazione)

Salva, Signore, e abbi misericordia di quelli che mi odiano, mi offendono, mi procurano mali, e non permettere che si perdano a motivo di me peccatore. (Prosternazione)

Illumina con la luce della tua conoscenza chi ha rinnegato la fede ortodossa ed è accecato da eresie di perdizione, e uniscili alla tua Chiesa Cattolica e Apostolica.

(Prosternazione)

Dei defunti

Ricorda, Signore, quanti sono dipartiti da questa vita: santissimi Patriarchi, sacratissimi metropoliti, arcivescovi e vescovi ortodossi, quanti hanno servito nel presbiterio, nel clero e nell'ordine monastico. Concedi loro il riposo nelle tue eterne dimore con tutti i santi. (Prosternazione)

Ricorda, Signore, le anime dei tuoi servi defunti: i miei genitori (nomi), tutti i miei parenti secondo la carne. Perdona loro tutti i peccati volontari e involontari, e dona loro il Regno, la comunione dell'eterna tua grazia e la vita beata e di delizie senza fine. (Prosternazione)

Ricorda, Signore, i nostri padri, fratelli e sorelle che si sono addormentati nella speranza della risurrezione per la vita eterna, e quanti giacciono qui e dovunque piamente da ortodossi. Falli abitare nel luogo dove brilla la luce del tuo volto e abbi misericordia di noi, perché sei buono e amico degli uomini. Amen. (Prosternazione)

Concedi, Signore, la remissione dei peccati a quanti sono dipartiti nella fede e nella speranza della risurrezione: padri, fratelli, sorelle. Fa' che eterna sia la loro memoria (3 volte).

Conclusione delle preghiere

Degno davvero è dir di te beata, la Deìpara semprebeata, tuttaimmacolata e Madre del nostro Dio. Più insigne dei Cherubini e senza confronto più gloriosa dei Serafini, in modo incorruttibile Dio Verbo hai partorito, la realmente Deìpara in te noi magnifichiamo.

Gloria al Padre e al Figlio e al santo Spirito, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Kyrie, eleison (3 volte).

Signore benedici.

Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, per le preghiere della tua tuttapura Madre, dei nostri padri piissimi e teofori, e di tutti i santi, abbi misericordia di noi. Amen.

Ultima modifica Venerdì 18 Marzo 2011 19:57
Fausto Ferrari

Fausto Ferrari

Religioso Marista
Area Formazione ed Area Ecumene; Rubriche Dialoghi, Conoscere l'Ebraismo, Schegge, Input