Giovedì, 14 Dicembre 2017
Sabato 25 Settembre 2004 22:03

Gesù ed il potere

Valuta questo articolo
(2 voti)


A cura di P. Franco Gioannetti



Potere religioso, culturale, economico, politico


1) Gesù rifiuta la tentazione del “potere”, la sua autorità è segno dell’unica Signoria di Dio
 
Lc 4 / 5-8 Mt 4 / 8-10

in una scena programmatica, all’inizio del Vangelo, Satana offre a Gesù la via del potere

Mc 10 / 42-45 Mt 20 / 25-28 Lc 22 / 24-27

Gesù critica il potere dispotico e propone come alternativa la sua logica ed il suo modello di servo



Mc 1 / 21-27 Mt 7 / 28-29 Lc 4 / 31-36

la parola di Gesù è una parola autorevole per la salvezza dell’uomo

Mt 21 / 23-27

l’autorità di Gesù si identifica con la sua identità di inviato definitivo.


2) Gesù denuncia il potere dell’istituzione religiosa che prende il posto di Dio ed annuncia un nuova modo di incontrare Dio

Mt 2 / 23-28

il sabato è per l’uomo e non l’uomo per il sabato

Mc 3 / 1-6

la vera intenzione della legge del riposo sacro è fare il bene, liberare l’uomo

Mc 11 / 15-19 Lc 19 / 45-48

il nuovo ruolo dl tempio come luogo dell’incontro con Dio per tutti i popoli; fine della discriminazione religiosa.


3) Gesù critica il monopolio culturale degli scribi ad annuncia la rivelazione di Dio ai “piccoli”

Mt 23 / 13 Lc 11 / 52

giudizio severo contro il monopolio degli scribi

Mc 7 / 1-23 Mt 15 / 1-20

la legge di Dio risuona nel cuore dell’uomo, dentro la sua coscienza; cessa il controllo esterno degli esperti

Mt 11 / 25-30 Lc 10 / 21-22

la rivelazione del progetto salvifico di Dio è dono gratuito fatto agli “incolti” dal Figlio unigenito.


4) Gesù denuncia l’idolatria del potere economico e propone ai discepoli la libertà dal possesso

Mc 6 / 24 Lc 16 / 13

una scelta di fondo: o Dio o il potere sacralizzato del denaro

Lc 12 / 13-21

contro la falsa sicurezza del denaro e dei beni come sostituto della fede in Dio

Lc 12 / 22-32 Mt 6 / 25-33

fiducia e libertà dei discepoli di fronte all’ossessione del bisogno. Il vero obiettivo dell’esistenza: il Regno di Dio

Lc 12 / 33-34 Lc 16 / 1-13 Mt 6 / 19-21

la nuova destinazione dei beni: solidarietà con i poveri per la loro liberazione dalla necessità.


5) Gesù toglie la maschera religiosa al potere politico ed annuncia l’unica Signoria di Dio

Mc 12 / 13-17

Il tributo appartiene a Cesare, ma a Dio appartiene tutto

Lc 13 / 31-33

l’azione di Gesù non appartiene alla intimidazione politica di Erode, ma solo al progetto di Dio.


Nella vita

1) La logica “diabolica” del potere e l’alternativa di un potere per la liberazione dell’uomo.
Quali sono le caratteristiche del “potere delle tenebre”: autoconservazione contro l’uomo e sull’uomo? Menzogna? Violenza? Morte?
Quali sono le caratteristiche del “potere per la liberazione”: autorevolezza che crea coscienza e partecipazione? Stile dell’autorità: condividere? Servire? Far crescere l’uomo?

2) Le forme di potere attuali in campo religioso, culturale, economico, politico.

Qual è il giudizio evangelico sulle forme di potere?
Quale alternativa evangelica a livello pratico-operativo?

Ultima modifica Martedì 27 Marzo 2012 18:50

Articoli collegati (da tag)