Sabato, 19 Agosto 2017
Giovedì 10 Agosto 2006 12:14

Salmo 56

Valuta questo articolo
(1 Vota)

 

Lamentazione individuale.

Salmo di fiducia con temi innici,

di lode e di ringraziamento.

 

2 Pietà di me, pietà di me, o Dio,

in te mi rifugio;

mi rifugio all’ombra delle tue ali

finché sia passato il pericolo.

3 Invocherò Dio, l’Altissimo,

Dio che mi fa il bene.

 

4 Mandi dal cielo a salvarmi

dalla mano dei miei persecutori,

Dio mandi la sua fedeltà e la sua grazia.

5 Io sono come in mezzo a leoni,

che divorano gli uomini;

i loro denti sono lance e frecce,

la loro lingua spada affilata.

 

6 Innàlzati sopra il cielo, o Dio,

su tutta la terra la tua gloria.

7 Hanno teso una rete ai miei piedi,

mi hanno piegato,

hanno scavato davanti a me una fossa

e vi sono caduti.

 

8 Saldo è il mio cuore, o Dio,

saldo è il mio cuore.

9 Voglio cantare, a te voglio inneggiare:

svègliati, mio cuore,

svègliati arpa, cetra,

voglio svegliare l’aurora.

10 Ti loderò tra i popoli, Signore,

a te canterò inni tra le genti.

11 perché la tua bontà è grande fino ai cieli,

e la tua fedeltà fino alle nubi.

 

12 Innàlzati sopra il cielo, o Dio,

su tutta la terra la tua gloria.

 

Le righe che seguono ti saranno di aiuto a comprendere meglio questo salmo.

 

In una situazione umanamente senza scampo il povero del Signore non ha perduto la sua fiducia in Dio.

Si rifugia in lui in attesa che passi il pericolo.

La fedeltà e la grazia del Signore verranno.

Così la certezza della fede rende saldo il suo cuore e gli fa gridare un inno di lode: tutti sappiamo la grandezza, la bontà del Signore e la sua fedeltà.

Il Cristo paziente, il Cristo risorto, la vicenda pasquale della chiesa peregrinante si stagliano dallo sfondo biblico del salmo.

 

Rileggi pazientemente ed attentamente il salmo, vedi se hai ben compreso il tema e se lo hai assimilato.

Puoi aiutarti con le indicazioni della pagina fissa.

 

Fai riferimento alla seguente frase nel Nuovo Testamento.

 

Il vostro nemico, il diavolo, come leone ruggente va in giro, cercando chi divorare. Resistetegli saldi nella fede… e il Dio di ogni grazia, il quale vi ha chiamati alla sua gloria eterna in Cristo, egli stesso vi ristabilirà, dopo una breve sofferenza vi confermerà e vi renderà forti e saldi. A lui la potenza nei secoli. Amen! (1 Pt 5, 8.9.10-11).

 

Concludi con la colletta salmica.

 

Innàlzati, o Dio, e mostra la tua gloria su questa terra agitata, in cui gli uomini si divorano come leoni: all’ombra delle tue ali il nostro cuore è saldo, e canta con gioia la tua lode.

  

Clicca qui per tornate all'INDICE del TEMA: “Salmi”

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica Venerdì 03 Gennaio 2014 11:45
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini

Altro in questa categoria: « Salmo 55 Salmo 57 »