Giovedì, 14 Dicembre 2017
Domenica 08 Febbraio 2009 16:22

Salmo 90

Valuta questo articolo
(3 voti)

Salmo di fiducia sapienziale

Didattico sulla retribuzione

Salmo di pellegrinaggio messianico


1Tu che abiti al riparo dell'Altissimo

e dimori all'ombra dell'Onnipotente,

2dì al Signore: “Mio rifugio e mia fortezza,

mio Dio, in cui confido”.

3Egli ti libererà dal laccio del cacciatore,

dalla peste che distrugge.

4Ti coprirà con le sue penne

sotto le sue ali troverai rifugio.

5La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza;

non temerai i terrori della notte

né la freccia che vola di giorno,

6la peste che vaga nelle tenebre,

lo sterminio che devasta a mezzogiorno.

7Mille cadranno al tuo fianco

e diecimila alla tua destra;

ma nulla ti potrà colpire.

8Solo che tu guardi, con i tuoi occhi

vedrai il castigo degli empi.

9Poiché tuo rifugio è il Signore

e hai fatto dell'Altissimo la tua dimora,

10non ti potrà colpire la sventura,

nessun colpo cadrà sulla tua tenda.

11Egli darà ordine ai suoi angeli

di custodirti in tutti i tuoi passi.

12Sulle loro mani ti porteranno

perché non inciampi nella pietra il tuo piede.

13Camminerai su aspidi e vipere,

schiaccerai leoni e draghi.

14Lo salverò, perché a me si è affidato;

lo esalterò, perché ha conosciuto il mio nome.

15Mi invocherà e gli darò risposta;

presso di lui sarò nella sventura,

lo salverò e lo renderò glorioso.

16Lo sazierò di lunghi giorni

e gli mostrerò la mia salvezza”.

.

Per aiutarti a comprendere meglio il Salmo leggi le poche righe seguenti:

“Abitare” con Dio

“Dimorare” alla Sua ombra

E’ una scelta profonda, radicale, quindi talvolta dolorosa.

E’ accettare di essere scelti da Dio e ciò ha delle conseguenze vitali, nel suo giorno glorioso infatti l’Agnello ci sazierà di lunghi giorni.

Con calma rileggi lentamente ed attentamente il Salmo. Interiorizzalo.

Leggi ora la seguente frase del N. T.

“Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si accostarono e lo servivano”. Mt 4,11.

E serenamente concludi con la colletta Salmica

PREGHIAMO

Signore, insegnaci a tornare fanciulli nel cuore: solo così ritroveremo quell’abbandono fidente che ci farà camminare sicuri, protetti dall’onnipotenza del tuo amore.

 

Clicca qui per tornate all'INDICE del TEMA: “Salmi”

 

Ultima modifica Venerdì 03 Gennaio 2014 16:50
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini

Altro in questa categoria: « Salmo 89 Salmo 91 »