Domenica, 22 Ottobre 2017
Sabato 21 Agosto 2004 08:08

Salmo 4

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Canto di ringraziamento individuale. Salmo di fiducia.

 

Quando ti invoco, rispondimi,

Dio, mia giustizia:

dalle angosce mi hai liberato;

pietà di me, ascolta la mia preghiera.

 Fino a quando, o uomini, sarete duri di cuore?

Perché amate cose vane

e cercate la menzogna?

Sappiate che il Signore

fa prodigi per il suo fedele:

il Signore mi ascolta quando lo invoco.

 

Tremate e non peccate

sul vostro giaciglio riflettete e placatevi.

Offrite sacrifici di giustizia

e confidate nel Signore.

 

Molti dicono: “Chi ci farà vedere il bene?”.

Risplenda su di noi, Signore,

la luce del tuo volto.

 

Hai messo più gioia nel mio cuore

di quando abbondano vivo e frumento.

In pace mi corico e subito mi addormento:

tu solo, Signore, al sicuro mi fai riposare.

 

Ora leggi le righe seguenti che ti possono aiutare a comprendere meglio il Salmo.

 

Speranza e riposo in Dio, per mezzo del Cristo.

Ogni uomo ha sete di felicità.

Ma spesso la cerca nell’illusione di cose superficiali.

Solo se ci lasciamo afferrare dall’amore di Cristo arriveremo a scoprire il Padre da cui potremo attingere quella pace che i pensieri, gli usi, i messaggi mondani non possono dare.

 

Se ora hai compreso la tematica del Salmo rileggilo lentamente secondo le indicazioni che troverai nella pagina fissa.

 

La frase del Nuovo Testamento cui puoi riferirti e che ti suggerirei può essere la seguente:

 

“Non temere, piccolo gregge, perché al Padre vostro è piaciuto di darvi il suo regno” .

Al termine della preghiera personale puoi concludere con questa colletta salmica:

 

“O Padre, che ti riveli ai piccoli e ti nascondi ai sapienti, volgi a noi la luce del tuo volto: pieni di gioia per la tenerezza del tuo amore, riposeremo tranquilli con la pace nel cuor.”

 

Vai all'INDICE di questo Tema: I SALMI

 

 

Ultima modifica Domenica 09 Marzo 2014 18:32