Martedì, 22 Agosto 2017
Sabato 25 Settembre 2004 21:07

IL NOME DI GESÙ E IL PADRE

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Esperienze Formative – Preghiera – Del nome di Gesù

I° Momento



1.1 Il cuore del Vangelo è il rapporto di Gesù con il Padre.
Il segreto del Vangelo è Gesù rivolto al Padre.
L’invocazione del Nome ti può dare qualche partecipazione a tutto ciò.

1.2 “In principio era il Verbo” (Gv. 1/1)

La persona di Gesù è la Parola pronunciata eternamente dal Padre.

Se ci impegniamo nell’avvicinarci al Padre attraverso l’invocazione del Nome, dobbiamo, pronunciandolo, contemplare Gesù come l’oggetto dell’amore e della donazione del Padre.

1.3 Abbiamo trovato nella parola “Gesù” la dichiarazione del Padre: “Mio figlio”, ma sappiamo anche che Gesù non ha altro scopo che di rivelare il Padre.

Le sue opere furono obbedienza al Padre.

La sua morte è la risposta dell’amore.

Tutta l’essenza di Gesù è l’espressione perfetta del Padre. Dice San Paolo nella lettera agli Ebrei 1/3: Gesù è ….”la luminosità della sua gloria, l’immagine manifesta della sua persona”.

Perciò quando pronunziamo il Nome, Gesù stesso dice a noi, come disse a Filippo: “Credimi Io sono nel Padre ed il Padre è in me”.



Ultima modifica Mercoledì 26 Febbraio 2014 21:08
Altro in questa categoria: « Salmo 30 CONCLUSIONE »