Giovedì, 14 Dicembre 2017
Lunedì 24 Febbraio 2014 16:23

“la Speranza”: 9° incontro

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sal 97,8-12; Rm 12,9-15; Rm 5,1-5

"Infonde speranza nel giusto e felicità nel cuore dei buoni.

Siate ferventi nello spirito e nel servire il Signore, allegri nella speranza

La speranza poi non porta alla delusione, perché Dio ha messo il suo amore nei nostri cuori

per mezzo dello Spirito Santo che ci ha dato.."

(Cammino proposto in "Chiesa aperta")

 

INTRODUZIONE

Quale gioia quando mi dissero:

"Andremo alla casa del Signore"

Gloria ...

INVOCAZIONE DELLO SPIRITO SANTO

Vieni, o Santo Spirito , e rinnova la vita di tutti coloro che sono stati consacrati con il battesimo,

segnati del tuo sigillo nella confermazione, di coloro che si sono offerti al servizio di Dio,

perché possano tutti corrispondere al tuo disegno.

Amen

LECTIO

Ant. Signore, vieni in mio aiuto

Sal 97,8-12

8 Ma il popolo di Sion ascolta e si rallegra, le città di Giuda sono in festa

per le tue decisioni, Signore,

9 perché sei tu, Signore, il Dio Altissimo su tutta la terra,

più grande di tutti gli dèi.

10 Voi che amate il Signore, odiate il male:

egli protegge la vita dei suoi fedeli e li salva dalla mano dei malvagi.

11 Infonde speranza nel giusto e felicità nel cuore dei buoni.

12 Il Signore, o giusti, sia la vostra gioia, lodatelo perché egli è santo.

Ant. Signore, vieni in mio aiuto

Rm 12,9-15

9 Il vostro amore sia sincero! Fuggite il male, seguite con fermezza il bene. 10 Amatevi gli uni gli altri, come fratelli. Siate premurosi nello stimarvi gli uni gli altri. 11 Siate impegnati nel fare del bene, non pigri; siate ferventi nello spirito e nel servire il Signore, 12 allegri nella speranza, pazienti nelle tribolazioni, perseveranti nella preghiera. 13 Siate pronti ad aiutare i vostri fratelli quando hanno bisogno, e fate di tutto per essere ospitali.

14 Chiedete a Dio di benedire quelli che vi perseguitano; di perdonarli, non di castigarli. 15 Siate felici con chi è nella gioia. Piangete con chi piange.

Rm 5,1-5

1 Dio dunque ci ha accolti come suoi noi che abbiamo creduto. Perciò ora siamo in pace con Dio per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo. 2 Per mezzo suo possiamo accostarci con la fede alla bontà di Dio che ci accoglie, e siamo orgogliosi della nostra speranza: un giorno Dio ci farà partecipare alla sua gloria. 3 Ma c'è di più: addirittura siamo orgogliosi delle nostre sofferenze, perché sappiamo che la sofferenza produce perseveranza, 4 la perseveranza ci rende forti nella prova, e questa forza ci apre alla speranza. 5 La speranza poi non porta alla delusione, perché Dio ha messo il suo amore nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci ha dato.

Canoni di Taisé (canto facoltativo)

MOMENTO DI SILENZIO E DI MEDITAZIONE PERSONALE (15/20 min)

Ora vivremo un momento di silenzio e di meditazione individuale

(Chi lo desidera può leggere, in silenzio, anche questi spunti di riflessione:

- Come vivi la tua speranza? Con ansia, con risentimento, con abbandono, con .....?

- Riesci a trasmettere la tua speranza agli altri? Ed il tuo modo di viverla?

- Ti affidi alla speranza solo nei momenti "difficili"?

PREGHIERA LIBERA

Chi lo desidera può, sinteticamente, far partecipe l'Assemblea delle proprie riflessioni

Interventi da parte dei presenti .....

COMMIATO

Ant. Nella veglia salvaci Signore, nel sonno non ci abbandonare,

il cuore vegli con Cristo e il corpo riposi nella pace

Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione,

e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile

per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.

Gloria ....

Ant. Nella veglia salvaci Signore nel sonno non ci abbandonare,

il cuore vegli con Cristo e il corpo riposi nella pace

ORAZIONE FINALE

Tu sei in mezzo a noi Signore, e noi siamo chiamati con il tuo nome:

non abbandonarci, Signore Dio nostro

Amen

Il Signore ci conceda una notte serena e un riposo tranquillo.

Amen

 

(RUOLI: ConduttoreAssemblea - Lettori)

 

Canoni di Taisé (canto facoltativo)

Cristo Signore, fonte di vita.

Dona la pace, Signore,

a chi confida in te.

Dona la pace, Signore,

dona la pace.

Il Signore è la mia forza

e io spero in lui.

Il Signore è il Salvator.

In lui confido, non ho timore.

In questa oscurità il fuoco che accendi

non si spegne mai, non si spegne mai.

Nelle nostre oscurità

accendi il fuoco che non si spegne mai.

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA:

"La Speranza", in Chiesa Aperta




Ultima modifica Lunedì 03 Marzo 2014 18:05
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini

Da Giorgio De Stefanis

Articoli collegati (da tag)