Venerdì, 20 Ottobre 2017
Domenica 07 Settembre 2014 16:07

Sete di Dio

Valuta questo articolo
(1 Vota)

In deserto misterioso,

te cercavo, te mio Dio;

senza quiete, né riposo,

trascorrevo il viver mio.

 

Dalla sete torturata

- era sete del mio amore,

mi credevo abbandonata-

ti chiamavo, o mio Signore!

 

La mia sete era preghiera

che bruciante s'innalzava

verso il Cielo, là dov'era

quello sol che il cuor bramava.

 

E tu m'eri sì vicino!

Nel silenzio eri nascosto;

proprio lungo il mio cammino

la tua tenda avevi posto!

 

Ma il mio sguardo era offuscato

nulla sorgere poteva,

dalla luce abbacinato

che il tuo Volto rispandeva.

 

Ma la luce penetrando

poco, a poco, nel mio cuore

e d'amore l'infiammando

riconobbi te, Signore.

 

Il deserto sconfinato

"solitudine sonora"

eri tu, mio Dio amato,

lo compresi, o quanto, allora!

suor Maria Maria degli Angeli

– Carmelitana scalza

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA:  "La Poesia"

posto in "Altre forme di preghiera"

 

 

 

Ultima modifica Sabato 16 Gennaio 2016 15:24
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini