Domenica, 20 Agosto 2017
Domenica 21 Settembre 2014 10:56

8° Incontro - "La Fede"

Valuta questo articolo
(0 voti)

non è mai compiuta, mai data, mai assicurata,

è sempre qualcosa di nuovo,

dal punto di vista della psicologia,

il salto nell'incerto, nell'oscuro, nel vuoto (vedi *)


Seguirete il Signore, vostro Dio, temerete lui,

osserverete i suoi comandi, ascolterete la sua voce,

lo servirete e gli resterete fedeli. (Dt 13,5 )

la giustizia che viene dalla fede parla così: ...

Vicino a te è la Parola, sulla tua bocca e nel tuo cuore,

cioè la parola della fede che noi predichiamo. (Rm 10,6-8)

la fede viene dall'ascolto e

l'ascolto riguarda la parola di Cristo. (Rm 10,17)

Accogliete chi è debole nella fede, senza discuterne le opinioni. (Rm 14,1)

1 D'ora in poi non giudichiamoci più gli uni gli altri;

piuttosto fate in modo di non essere causa di inciampo

o di scandalo per il fratello.(Rm 14,13)

---------------------


INTRODUZIONE

8 Mostraci, Signore, la tua misericordia

e donaci la tua salvezza.

9 Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:

egli annuncia la pace

per il suo popolo, per i suoi fedeli,

per chi ritorna a lui con fiducia.

10 Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme,

perché la sua gloria abiti la nostra terra.

11 Amore e verità s'incontreranno,

giustizia e pace si baceranno. (Sal. 85)

Gloria ...


INVOCAZIONE DELLO SPIRITO SANTO

- Vieni, o Fuoco di Paradiso, o Alito della Divinità,

e fa' che in noi maturino i frutti di

operosa e costante Fedeltà.

- illumina i nostri sensi, infondi Amore nei nostri cuori

Amen


LECTIO

Ant. Signore, vieni in mio aiuto

Dt 13

1 Osserverete per metterlo in pratica tutto ciò che vi comando: non vi aggiungerai nulla e nulla vi toglierai.

2 Qualora sorga in mezzo a te un profeta o un sognatore che ti proponga un segno o un prodigio, 3 e il segno e il prodigio annunciato succeda, ed egli ti dica: «Seguiamo dèi stranieri, che tu non hai mai conosciuto, e serviamoli», 4 tu non dovrai ascoltare le parole di quel profeta o di quel sognatore, perché il Signore, vostro Dio, vi mette alla prova per sapere se amate il Signore, vostro Dio, con tutto il cuore e con tutta l'anima. 5 Seguirete il Signore, vostro Dio, temerete lui, osserverete i suoi comandi, ascolterete la sua voce, lo servirete e gli resterete fedeli.

Ant. Signore, vieni in mio aiuto

Rm 10

5 Mosè descrive così la giustizia che viene dalla Legge: L'uomo che la mette in pratica, per mezzo di essa vivrà. 6 Invece, la giustizia che viene dalla fede parla così: ... Vicino a te è la Parola, sulla tua bocca e nel tuo cuore, cioè la parola della fede che noi predichiamo. 9 Perché se con la tua bocca proclamerai: «Gesù è il Signore!», e con il tuo cuore crederai che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvo. 10 Con il cuore infatti si crede per ottenere la giustizia, e con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza. 11 Dice infatti la Scrittura: Chiunque crede in lui non sarà deluso... 13 Infatti: Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato. ...

16 Ma non tutti hanno obbedito al Vangelo. Lo dice Isaia: Signore, chi ha creduto dopo averci ascoltato? 17 Dunque, la fede viene dall'ascolto e l'ascolto riguarda la parola di Cristo. (Cei 2008)

Romani 14

1 Accogliete chi è debole nella fede, senza discuterne le opinioni. 2 Uno crede di poter mangiare di tutto; l'altro, che invece è debole, mangia solo legumi. 3 Colui che mangia, non disprezzi chi non mangia; colui che non mangia, non giudichi chi mangia: infatti Dio ha accolto anche lui. 4 Chi sei tu, che giudichi un servo che non è tuo? Stia in piedi o cada, ciò riguarda il suo padrone. Ma starà in piedi, perché il Signore ha il potere di tenerlo in piedi.

5 C'è chi distingue giorno da giorno, chi invece li giudica tutti uguali; ciascuno però sia fermo nella propria convinzione. 6 Chi si preoccupa dei giorni, lo fa per il Signore; chi mangia di tutto, mangia per il Signore, dal momento che rende grazie a Dio; chi non mangia di tutto, non mangia per il Signore e rende grazie a Dio. 7 Nessuno di noi, infatti, vive per se stesso e nessuno muore per se stesso, 8 perché se noi viviamo, viviamo per il Signore, se noi moriamo, moriamo per il Signore. Sia che viviamo, sia che moriamo, siamo del Signore. 9 Per questo infatti Cristo è morto ed è ritornato alla vita: per essere il Signore dei morti e dei vivi.

10 Ma tu, perché giudichi il tuo fratello? E tu, perché disprezzi il tuo fratello? Tutti infatti ci presenteremo al tribunale di Dio, 11 perché sta scritto:

Io vivo, dice il Signore:

ogni ginocchio si piegherà davanti a me

e ogni lingua renderà gloria a Dio.

12 Quindi ciascuno di noi renderà conto di se stesso a Dio.

13 D'ora in poi non giudichiamoci più gli uni gli altri; piuttosto fate in modo di non essere causa di inciampo o di scandalo per il fratello.

14 Io so, e ne sono persuaso nel Signore Gesù, che nulla è impuro in se stesso; ma se uno ritiene qualcosa come impuro, per lui è impuro.

 

MOMENTO DI SILENZIO E DI MEDITAZIONE PERSONALE (15/20 min)

Ora vivremo un momento di silenzio e di meditazione individuale

(Chi lo desidera può leggere, in silenzio, anche questi spunti di riflessione:

  • La Fede è un dono che Dio fa a tutta l'umanità, l'abbiamo accettato questo "dono"?

  • Se sì, il nostro grazie si è manifestato con una fedeltà a Lui?

  • Se la Fede nasce e cresce con l'ascolto della Parola, non può che essere un Dono che nella vita, gradualmente, scoprirai nella sua interezza e lo farai maturare.

  • Una Fede "genuina" può essere vissuta in modo diverso dai singoli credenti?

PREGHIERA LIBERA

Chi lo desidera può, sinteticamente, far partecipe l'Assemblea delle proprie riflessioni

Interventi da parte dei presenti .....

COMMIATO

Ant. Nella veglia salvaci Signore, nel sonno non ci abbandonare,

il cuore vegli con Cristo e il corpo riposi nella pace

"Padre mi abbandono a te, fa di me ciò che ti piace.

Qualsiasi cosa tu faccia di me, ti ringrazio.

Sono pronto a tutto, accetto tutto,

purché la tua volontà si compia in me,

e in tutte le tue creature:

non desidero nient'altro, mio Dio.

Rimetto l'anima mia nella tue mani,

te la dono, mio Dio, con tutto il cuore, perché ti amo.

E' per me un'esigenza d'amore, il donarti a me,

l'affidarmi alle tue mani, senza misura,

con infinita fiducia: perché tu sei il mio Padre" .

(Charles De Foucauld)

Gloria ....

Ant. Nella veglia salvaci Signore nel sonno non ci abbandonare,

il cuore vegli con Cristo e il corpo riposi nella pace


ORAZIONE FINALE

(*) "La fede e la ragione sono come le due ali con le quali lo spirito umano s'innalza verso la contemplazione della verità. È Dio ad aver posto nel cuore dell'uomo il desiderio di conoscere la verità e, in definitiva, di conoscere Lui perché, conoscendolo e amandolo, possa giungere anche alla piena verità su se stesso."

(Karol WojtylaKarol Wojtyla)

Amen


"Il frutto del silenzio è la preghiera /

Il frutto della preghiera è la fede /

Il frutto della fede è l'amore /

Il frutto dell'amore è il servizio /

Il frutto del servizio è la pace."

(Madre Teresa di Calcutta)

Amen

Giorgio De Stefanis

----------------------------------------

(RUOLI: ConduttoreAssemblea - Lettori)

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA:

"La Fede" in "Chiesa Aperta" da "Altre forme di preghiera"

 

Ultima modifica Domenica 21 Settembre 2014 11:39
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini