Lunedì, 16 Ottobre 2017
Domenica 03 Gennaio 2016 18:03

Carità - 2a parte: Lumen Gentium, QUARTO incontro

Valuta questo articolo
(0 voti)

INTRODUZIONE

La Chiesa, comunità dei credenti, ripensa al monito dell'apostolo Paolo, il quale, incitando i fedeli alla carità, li esorta ad avere in sé gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù. Essa si rallegra di trovare nel suo seno uomini e donne che seguono da vicino questo annientamento del Salvatore.  (da "La via e i mezzi della santità", N° 42 della Lumen Gentium, )

Gloria ...


INVOCAZIONE DELLO SPIRITO SANTO

Vieni, o Spirito Santo

e donami un cuore grande,

aperto alla tua parola ispiratrice

e chiuso ad ogni meschina ambizione.

Amen


LECTIO

Ant. Signore, vieni in mio aiuto

Fil. 2,5-11

5Abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù:

6egli, pur essendo nella condizione di Dio,

non ritenne un privilegio

l'essere come Dio,

7ma svuotò se stesso

assumendo una condizione di servo,

diventando simile agli uomini.

Dall'aspetto riconosciuto come uomo,

8umiliò se stesso

facendosi obbediente fino alla morte

e a una morte di croce.

9Per questo Dio lo esaltò

e gli donò il nome

che è al di sopra di ogni nome,

10perché nel nome di Gesù

ogni ginocchio si pieghi

nei cieli, sulla terra e sotto terra,

11e ogni lingua proclami:

«Gesù Cristo è Signore!,

a gloria di Dio Padre.

 

2 Cor. 8, 7-15

7E come siete ricchi in ogni cosa, nella fede, nella parola, nella conoscenza, in ogni zelo e nella carità che vi abbiamo insegnato, così siate larghi anche in quest'opera generosa. 8Non dico questo per darvi un comando, ma solo per mettere alla prova la sincerità del vostro amore con la premura verso gli altri. 9Conoscete infatti la grazia del Signore nostro Gesù Cristo: da ricco che era, si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà. 10E a questo riguardo vi do un consiglio: si tratta di cosa vantaggiosa per voi, che fin dallo scorso anno siete stati i primi, non solo a intraprenderla ma anche a volerla. 11Ora dunque realizzatela perché, come vi fu la prontezza del volere, così vi sia anche il compimento, secondo i vostri mezzi. 12Se infatti c'è la buona volontà, essa riesce gradita secondo quello che uno possiede e non secondo quello che non possiede. 13Non si tratta infatti di mettere in difficoltà voi per sollevare gli altri, ma che vi sia uguaglianza. 14Per il momento la vostra abbondanza supplisca alla loro indigenza, perché anche la loro abbondanza supplisca alla vostra indigenza, e vi sia uguaglianza, come sta scritto: 15Colui che raccolse molto non abbondò e colui che raccolse poco non ebbe di meno.

Amen


MOMENTO DI SILENZIO E DI MEDITAZIONE PERSONALE (15/20 min)

Ora vivremo un momento di silenzio e di meditazione individuale, aiutati dai passi del Vangelo appena proclamati. I Padri Conciliari, su di essi, in "La via e i mezzi della santità", N° 42 della Lumen Gentium ci dicono:

"... si rallegra la Madre Chiesa di trovare nel suo seno molti uomini e donne, che seguono da vicino questo annientamento del Salvatore e più chiaramente lo mostrano, abbracciando la povertà nella libertà dei figli di Dio e rinunziando alla propria volontà."

PREGHIERA LIBERA

Chi lo desidera può, sinteticamente, far partecipe l'Assemblea delle proprie riflessioni

Interventi da parte dei presenti .....

 

COMMIATO

Ant. Nella veglia salvaci Signore, nel sonno non ci abbandonare, il cuore vegli con Cristo e il corpo riposi nella pace

La virtù della Carità si realizza dando al prossimo non il nostro superfluo, ma il nostro necessario! (papa Francesco)

Gloria ....

Ant. Nella veglia salvaci Signore nel sonno non ci abbandonare, il cuore vegli con Cristo e il corpo riposi nella pace


ORAZIONE FINALE

Donami un cuore grande,

forte e costante fino al sacrificio,

felice solo di palpitare con il cuore di Cristo

e di compiere umilmente, fedelmente

e coraggiosamente la volontà di Dio. (Paolo VI)

Amen

I credenti, per amore di Dio, in ciò che riguarda la perfezione, si sottomettono all'uomo al di là della stretta misura del precetto, al fine di conformarsi più pienamente a Cristo obbediente.(LG)

Amen

(RUOLI: ConduttoreAssemblea - Lettori)

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA:

"La Carità" in "Chiesa aperta", da "Altre forme di preghiera"

 

Ultima modifica Domenica 03 Gennaio 2016 18:37
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini