Martedì, 17 Luglio 2018
Visualizza articoli per tag: poesie
Venerdì 06 Luglio 2018 14:51

"Lodate Dio ... sole e luna,"

Sul mar del tuo silenzio, Dio mio,

andiamo solitari: Tu ed io.

Sicura, la tua nave solca l'onde

e, veloce, mi porta ad altre sponde…

Mentre il cielo s'incendia, incandescente

nel mar s'immerge il sole, lentamente,

come girandola a mille colori,

e l'acque ne riflettono i bagliori.

Quando ormai l'astro s'è spento nel mare,

gruppo di perle d'oro, Orione appare,

poi, quali gaie, vide fiammelle,

a mille a mille s'accendono le stelle.

Allor sgorga un canto dal mio cuore:

Lodato sii Tu, dolce Signore,

pel sole che hai creato, per le stelle,

che luminose hai fatte, e molte e belle.

Lodato sii Tu, per questo mare

che a tua immensità mi fai pensare;

e ancor lodato sii, per questa brezza

che, dolcemente, il viso mi accarezza.

Ma più lodato sii per la pace

che in Te mi fai gustar, piena e verace”.

Del mio canto le note ai più lontani

lidi vanno, qual volo di gabbiani,

fendendo l'aere nella notte bruna

Da argentea nube squarciata, la luna

s'affaccia, bianca e muta, ad ascoltare;

mi bacia col suo raggio e poi scompare.

 

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA: "La Poesia"

 

 

Pubblicato in La Preghiera
Domenica 25 Febbraio 2018 11:07

“Venuta la sera il Signore disse:

 Passiamo sull'altra riva” (Marco 4,35)

Pubblicato in La Preghiera
Lunedì 15 Maggio 2017 14:26

“Il canto della notte”

 

Nel silenzio stellato

Pubblicato in La Preghiera
Domenica 04 Settembre 2016 15:37

Lo spirito di Dio riempie il mondo intero

O mio Dio, amo il sole, amo le stelle

Pubblicato in La Preghiera
Sabato 30 Luglio 2016 10:37

“Il Silenzio”

(Sap 18,14)


Quando la notte è fonda,

più luminose e belle,

lassù nel cupo cielo

scintillano le stelle.

Il mormorio dell'onda

si fa più misterioso,

par quasi sia anelo,

struggente, di riposo.

Leggera come fata

giù la rugiada scende

e posa delicatamente

su d'ogni fiore e a ogni

fil d'erba appende,

la gemma sua preziosa.

Nel bosco tra gli ontani,

s'innalza melodiosa

come solenne assolo,

accarezzante il cuore,

voce d'un usignolo:

rispondono lontani

i sussurri misteri.

 

Nella notte serena

della mia fede, anch'io,

canti d'amor gioiosi,

-come di f i1omena-

innalzo a te, mio Dio,

mentre qual misteriosa

rugiada mattutina,

nell'alma mia si posa

la grazia tua divina.

Tra gorghi e tra scogliere,

sicura e senza posa,

verso la meta amata

d'Eternità beata,

qual stella luminosa,

mi guida il tuo volere.

Dei miei desiri l'onda,

placata, alfin si tace,

toccata già la sponda

del1 ' Infinita Pace.

 

Suor Maria degli Angeli

Carmelitana Scalza 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA: "LA Poesia" in "Alre forme di Preghiera"

 

 

 

 

Pubblicato in La Preghiera
Pagina 1 di 4