Lunedì, 10 Agosto 2020
Lectio Divina
Lectio Divina

Lectio Divina (58)

Leggere la sacra scrittura e meditarla. La Lectio Divina è lo sforzo di interiorizzare la Parola e di confrontare la propria vita con essa. Vuoi saperne di più? Leggi le istruzioni!

Venerdì 07 Settembre 2012 18:36

Dal vangelo secondo Giovanni

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

(24, 4-17)

4Quando già era l'alba Gesù si presentò sulla riva, ma i discepoli non si erano accorti che era Gesù.

5Gesù disse loro: «Figlioli, non avete nulla da mangiare?». Gli risposero: «No».

Sabato 18 Febbraio 2012 12:42

Voi mi cercate, ...

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

Voi mi cercate, ... grandi cose ha fatto in me.

Domenica 05 Febbraio 2012 18:10

Il Padre mio vi dà il pane dal cielo ….

Pubblicato da Giorgio De Stefanis
Dal Vangelo secondo Giovanni
(Gv 6,28-33.46-58)

 

Procuratevi non il cibo che perisce, ma quello che dura per la vita eterna, e che il Figlio dell'uomo vi darà.

Sabato 21 Gennaio 2012 19:05

Luca (24,16-35)

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

LECTIO

... i loro occhi erano impediti a riconoscerlo.

Domenica 10 Luglio 2011 10:34

Letio Divina sulla parola carità

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

 Testi I Cor 13,1-13-At 4,32-37

Dott. Rosanna Virgili, Docente di Esegesi Biblica presso l'Istituto Teologico Marchigiano

Santa Teresa d'Avila considerava la verginità l'avere «molto cuore».

Venerdì 08 Luglio 2011 20:15

Tutto il mio essere riposa al sicuro

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

Una riflessione sul salmo 16 nel contesto dei salmi di fiducia

 

Le parole del Salterio1 costituiscono la trama sulla quale si intesse il dialogo di Dio con il suo popolo, la risposta di quest'ultimo all'intervento di Dio nella storia. Perciò la preghiera salmica conosce un'estrema varietà di moduli espressivi, corrispondenti alla diversità delle situazioni esistenziali del singolo e della comunità orante, e dà voce all'assortita gamma dei sentimenti umani, portati dinnanzi a Dio nella loro dignità e verità, spesso anche nella loro intensa drammaticità.

                                                   (Fil 2,5-11)

                                           di Sr. Teresa Maria Ragusa o.cist.
                                         Monaca del Monastero Cistercense
                                               di Santo Spirito, Agrigento.

Il celebre inno della lettera ai Filippesi offre una meditazione profonda del Mistero di Cristo e si presta bene ad accompagnare il nostro cammino quaresimale in preparazione alla Pasqua. La liturgia inserisce questo brano tra le letture della domenica delle Palme.

 

 

Mercoledì 22 Giugno 2011 10:50

L'abbandono dei discepoli

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

MC 14/26-46

 di P. Innocenzo Gargano O.S.B. Cam.

 

26E, dopo aver cantato l'inno, uscirono verso it monte degli Ulivi.

27Gesù disse loro: «Tutti rimarranno scandalizzati, poiché sta scritto:
percuoterò il pastore e le pecore saranno disperse.

Sabato 21 Maggio 2011 20:10

Il giovane ricco

Pubblicato da Giorgio De Stefanis

Mc 10/17-31

di  P. Innocenzo Gargano O.S.B. Cam.

 

17Mentre usciva per mettersi in viaggio, un tale gli corse incontro e gettandosi in ginocchio davanti a lui gli domandò: Maestro buono, che cosa devo fare per avere la vita eterna?».

Pagina 2 di 7