Venerdì, 14 Agosto 2020
Famiglia Giovani Anziani

Non è facile oggi parlare seriamente dell’educare. Comporta un’idea di uomo in un tempo in cui il soggetto si è frantumato ed è diventato “liquido”, comporta la capacità di coltivare quella che don Giuseppe Dossetti chiamava la «coscienza del fine» in un tempo in cui tutto si riduce a tecnica, comporta l’impegno a spendersi in tempi lunghi e in modo nascosto mentre prevalgono fretta e spettacolo.

Mercoledì 22 Giugno 2011 20:54

L'Italia non è un paese per giovani

Pubblicato da Elettra Pepe

2011. Un anno per promuovere tra i giovani la comprensione e il dialogo: l'iniziativa vuole essere stimolo per le nuove generazioni che sono le più penalizzate dalla crisi. Specie in Italia.

Li abbiamo visti manifestare sui monumenti per cui l'Italia è famosa nel mondo, quasi a voler dire che è proprio da lì, dalla cultura, dal sapere, dalla conoscenza, che si deve ricostruire un paese disorientato, dove il disagio sociale è ormai quotidianità per milioni di famiglie, dove la precarietà lavorativa si è trasformato in elemento strutturale, dove la regressione economica e politica paiono non avere contrappesi e dove per le nuove generazioni non vi è alcuna percezione di futuro.

Mercoledì 22 Giugno 2011 20:27

Un "gruppo che" ricerca

Pubblicato da Elettra Pepe

Un nuovo sussidio e una nuova impostazione. Sono queste le efficaci coordinate tracciate da un 'esperta équipe di formatori per preparare le coppie di fidanzati orientate al matrimonio sacramentale. La strategia biennale, modella bile secondo le esigenze del gruppo di lavoro, si focalizza sulla scoperta del fondamento alla base del legame dei partner: l'Amore di Dio, così come rivelato nel Vangelo.

Lunedì 23 Maggio 2011 09:57

Quando la comunicazione è nemica dell'educazione

Pubblicato da Marco Galloni

Il titolo del convegno organizzato da Dimensione Speranza per il 27 maggio 2011, “Educare nella società della comunicazione” (vedi locandina), non è poi così esplicito come a prima vista potrebbe sembrare.

La maggiore o minore cordialità e affabilità che riscontriamo nel prossimo è uno dei sintomi più indicativi circa i nostri rapporti con lo stesso

Forse sono un po’ sorpassato, ma ricordo che nella mia giovinezza, dopo Pasqua, il sacerdote passava a benedire le case e le famiglie. Erano altri tempi ma ben pochi non aprivano la porta e non accoglievano il sacerdote.

Assieme alla scoperta del valore del proprio corpo, alla necessità e al piacere di curarlo e, in qualche modo, conoscerlo, emerge anche la scoperta delle proprie reazioni di fronte agli avvenimenti e l'esperienza dolorosa del tempo...

Tu sei stato piccolo e ora sei grande, e sai che la camera è testimone della nostra vita, delle gioie e dei dolori, delle stanchezze e dei sogni. La camera raccoglie il nostro corpo come il figlio una mamma.

...Oggi le cucine delle case moderne sono molto piccole, si riducono ad angoli cottura, e tutto ciò impedisce una serie di gesti e di tempi da dedicare alla preparazione del cibo e al suo consumo insieme...

Pagina 10 di 38

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news

per contattarci: 

info@dimensionesperanza.it