Lunedì, 21 Agosto 2017
Giovedì 29 Luglio 2010 17:33

Puglia: fuori gli obiettori dai consultori

Valuta questo articolo
(0 voti)

Forum delle Associazioni Familiari - FORUMNEWS online - luglio 2010

Con la delibera n.735 del 15 marzo 2010, la Giunta Regionale Pugliese ha confermato la volontà di riservare le assunzioni di ginecologi ed ostetriche nei consultori familiari esclusivamente a personale non obiettore di coscienza.
Come già in precedenza, il Forum, con una lettera alla Giunta ed ai Consiglieri regionali del 20 giugno ha denunciato il problema, collocandolo nel contesto di una necessaria riforma del sistema consultoriale.
Contestualmente, un gruppo di 9 ginecologi obiettori di coscienza, ha impugnato la delibera davanti al Tar, in quanto da essa sono ormai derivati atti pubblici di alcune Asl, come ad esempio l’avviso pubblico della Asl di Bari per la copertura delle ore carenti di ginecologia nei Consultori pubblici.

A seguito di tali atti si è registrata la presa di posizione di politici locali, Ordini dei Medici, e di diverse personalità del mondo politico nazionale ed europeo, nonché di un intenso dibattito sulla stampa.
Con un ulteriore documento del 6 luglio scorso, il Forum ha chiesto audizione davanti alla Conferenza dei Capigruppo regionali, alla presenza degli assessori alla Salute ed al Welfare, per poter rappresentare le proprie posizioni in merito alla riforma del sistema consultoriale pugliese, all’adozione di politiche attive per la prevenzione delle IVG e per la tutela della maternità e della vita nascente e per il superamento della discriminazione nei confronti dei medici obiettori di coscienza.

Ultima modifica Giovedì 29 Luglio 2010 17:43
Elettra Pepe

Elettra Pepe

Pensionata Scienze Biologiche

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito