Martedì, 26 Settembre 2017
Mariologia
Mariologia

Mariologia (76)

Lunedì 13 Settembre 2010 14:13

Libera di essere nera (René Luneau)

Pubblicato da Fausto Ferrari

La devozione alla Madonna è molto radicata tra i cattolici africani. Apparizioni? Non sempre. Ma di certo anche in terra d’Africa abbondano santuari mariani. Un teologo domenicano francese che ha vissuto a lungo nel continente, ce ne parla.

Mercoledì 01 Settembre 2010 15:28

L'Assunzione (P. François Varillon s.j.)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Di Maria si deve parlare con sobrietà. L’esagerazione, l’intemperanza della parola riescono soltanto a svalutare ciò che si vorrebbe esaltare. Si può peccare per eccesso come per difetto. Con le migliori intenzioni del mondo si dà libero corso all’immaginazione, alla sensibilità,  alla curiosità stessa e si dimentica che il Vangelo ci impone di mortificare davanti al mistero di Dio la curiosità, l’immaginazione e la sensibilità...

Martedì 29 Giugno 2010 21:01

«Sì» a Dio (Mons. Roberto Coff)

Pubblicato da Fausto Ferrari

L’assunzione è per la Vergine il compimento della sua vita di fede. Ha talmente creduto nella Parola che la Parola si è incarnata in lei. Doveva conoscere il mistero del Cristo che contiene un dogma fondamentale: quello della glorificazione della carne.

Mercoledì 02 Giugno 2010 17:17

Presenza di Maria a Cana (Max Thurian)

Pubblicato da Fausto Ferrari

La presenza della “ Madre di Gesù” a Cana, dove Gesù - nel Vangelo di Giovanni - compie il suo primo miracolo o segno, non è senza significato e senza importanza. In quel Vangelo Maria riapparirà soltanto in un altro momento fondamentale, sul Calvario, ai piedi della Croce...

L’ultima frase dell’Ave Maria è una semplice invocazione. Chiediamo quel che desideriamo: “prega per noi peccatori adesso e nell’ora della nostra morte”. Preghiamo già adesso anche per quell’ora in cui forse non ne avremo più la possibilità, non saremo forse più in grado di pregare.

Lunedì 05 Aprile 2010 20:58

La Vergine del cenacolo (Enzo Lodi)

Pubblicato da Fausto Ferrari

 La madre di Gesù nel cenacolo viene presentata nei formulari mariani utilizzabili nei santuari come maestra di preghiera e come colei che, invocando lo Spirito, prepara la chiesa alle nozze eterne.

Giovedì 11 Marzo 2010 22:43

Maria terra di Dio (Don Emilio Grasso)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Per Barsotti, la Vergine è precisamente la terra che produce il suo frutto. Essa è la terra in cui discende Dio, in cui cresce l’albero della vita. Il suo grembo è la terra dove è seminato il Verbo stesso di Dio.

Venerdì 22 Gennaio 2010 22:16

Il Figlio e la Madre (D. Denis Huerre osb)

Pubblicato da Fausto Ferrari

 La Chiesa sempre, soprattutto negli ultimi cento anni, ha riflettuto molto su questo argomento: Dio si è compiaciuto di unire Gesù e Maria in modo così intimo che nessuno può volgersi all'uno e non immediatamente anche all’altra né darsi all’uno e non all’altra né lasciare l’uno senza perdere anche l’altra.

 

Il fondamento del culto mariano

 

L’istituzione della maternità spirituale di Maria

 

di Jean Galot, S.I.

 

1. Le parole di Cristo

Qual è il fondamento del culto mariano? Il problema merita di essere studiato: innanzitutto perché la fede cristiana cerca di precisare sempre meglio la propria origine nella rivelazione; in secondo luogo perché le obiezioni su questo culto non sono mancate, soprattutto in seguito all’atteggiamento negativo adottato in proposito dal protestantesimo.

Pagina 3 di 9

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito