Mercoledì, 18 Ottobre 2017
Tematiche Etiche
Tematiche Etiche

Tematiche Etiche (96)

A fare della superbia "la regina dei vizi" è stato san Gregorio Magno. A suo dire, dalla superbia insorge tutta la moltitudine dei vìzi. Principio della superbia è il peccato: il peccato degli angeli ribelli, il peccato dei progenitori.

Domenica 02 Gennaio 2011 22:32

Libertà e amore (Antonio Pitta)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Non bisogna confondere morale ed etica, che per Paolo è inabitazione dell'amore di Cristo e dello Spirito. Il dato ineludibile è la giustificazione per la fede, senza dimenticare che si sarà giudicati per le nostre opere.

Mercoledì 17 Novembre 2010 17:07

Fame e vangelo (Cettina Militello)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Tra le opere di misericordia il "dar da mangiare agli affamati". Nella Scrittura li si dice beati non perché hanno fame ma perché saranno saziati. L'accesso al cibo non è solo un bisogno elementare, ma un diritto fondamentale di ogni persona umana.

Domenica 17 Ottobre 2010 21:35

Prudenza e temperanza (Cettina Militello)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Della coppia “prudenza-temperanza” c’è un gran bisogno, oggi. La prudenza come saggia dosatura di parole, di azioni, di atteggiamenti, e la temperanza come capacità di armonizzare, conciliare… che è proprio l’arte del leader.

Mercoledì 01 Settembre 2010 08:36

Dei vizi e delle virtù. L'ira (Cettina Militello)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Questo nostro tempo potrebbe ben essere chiamato tempo dell’ira. Come non adirarsi di fronte a tutto ciò che deturpa nell’uomo l’immagine di Dio? Ma l’ira è sempre un male? Gregorio Magno distingue l’ira per zelo dall’ira per vizio.

Sabato 31 Luglio 2010 08:46

Dei vizi e delle virtù. La lussuria

Pubblicato da Fausto Ferrari

E’ un vizio di cui oggi quasi non si parla più. Gran parte dell’anatema che inchioda la lussuria appartiene al passato. Il lussurioso è una persona incapace di opporsi al desiderio smodato del proprio corpo.

La gola, nella sua connotazione "viziosa" tocca il rapporto disordinato e aberrante con il cibo. Il goloso è colui che «non mangia per vivere, ma vive per mangiare».

Mercoledì 26 Maggio 2010 19:06

Colpevoli solo i genitori? (Giordano Muraro)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Cosa capiterebbe se i genitori, puniti per le violenze dei loro figli, chiamassero in correità alcuni nostri politici? O se ai candidati alle prossime elezioni regionali si richiedesse una preparazione morale e professionale, con esame finale?

Lunedì 10 Maggio 2010 20:25

Virtuosità che feriscono (Giordano Muraro)

Pubblicato da Fausto Ferrari

La tradizione morale ci ha passato uno strumento di valutazione che continua a resistere nel tempo, ed è il famoso "giusto mezzo", cioè un comportamento che evita ogni eccesso, ma anche ogni difetto. Genera l'uomo equilibrato, che sa scegliere e sa realizzare la giusta misura in tutti i fatti della vita.

Pagina 4 di 11

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news