Giovedì,08Dicembre2016
Sabato 02 Luglio 2011 13:35

La vita cristiana. Disposizioni fondamentali del cristiano (Pietro Rossano)

Valuta questo articolo
(3 voti)
La vita cristiana. Disposizioni fondamentali del cristiano  (Pietro Rossano)

Credere in Dio vuoi dire accettare la sua parola e la sua volontà in qualunque modo si manifesti. Questa sottomissione a Dio, analoga a quella perfetta di Cristo, viene chiamata, nel linguaggio cristiano, «fede», e implica un’obbedienza risoluta alla parola di Dio.

Disposizioni fondamentali del cristiano

 

5. Il mandato fondamentale della vita cristiana è stato formulato da Cristo così: «Credere in Dio.., e amarsi come fratelli».

6. Credere in Dio vuoi dire accettare la sua parola e la sua volontà in qualunque modo si manifesti. Questa sottomissione a Dio, analoga a quella perfetta di Cristo, viene chiamata, nel linguaggio cristiano, «fede», e implica un’obbedienza risoluta alla parola di Dio e la disposizione alla rinuncia di sé di fronte alla sua volontà. La fede è suscitata nel cuore del cristiano dallo Spirito di Dio, e ha il suo primo esemplare nel patriarca ebreo Abramo, chiamato «padre dei credenti» per aver rischiato totalmente la sua vita e il suo avvenire in nome della fede.

7. L’amore del prossimo, detto in linguaggio cristiano «carità» (latino) e «agàpe» (greco), è stato illustrato da Gesù con queste parole: «Fate agli,altri ciò che voi vorreste fosse fatto a voi stessi», Il che significa amare tutti gli uomini senza distinzione di razza, di capacità, di situazione, come dei fratelli, perché il Padre li ama come figli e Cristo è divenuto uno di loro, senza cercare la propria soddisfazione personale. Questo amore, che supera le capacità native del cuore umano, è infuso nel cristiano, al pari della fede, dallo Spirito di Dio; per questo non fa accezione di persone e si dirige di preferenza verso gli umili e i bisognosi.

8. Pur esprimendosi in vincoli di fraternità e di sincerità verso tutti gli uomini, l’amore cristiano non livella, ma anzi perfeziona ed eleva l’ordine delle relazioni insite nella vita umana, come quelle della famiglia, dell’amicizia e del rapporto verso le persone che provvedono al bene comune.

9. Secondo l’insegnamento della tradizione cristiana, nell’esercizio dell’amore del prossimo si compendiano e si esprimono tutte le altre virtù. Come insegna san Paolo: «La carità è longanime, è servizievole, non è invidiosa, non è vana, non è superba; non fa nulla di sconveniente, non cerca il suo interesse, non si irrita, non tiene conto del male, non si rallegra dell’ingiustizia; si compiace della verità, scusa tutto, crede tutto, spera tutto, sopporta tutto».

10. Praticando la fede in Dio e l’amore degli uomini, il cristiano non si ripromette riconoscimenti o privilegi di ordine temporale; anzi egli accetta l’eventualità di dover soffrire anche più degli altri, essendo seguace di un Signore che fu crocifisso ed è segno perenne di contraddizione nel mondo; ed è umile, perché consapevole che i doni divini in lui sono sempre in pericolo, finché vive sulla terra. Ma in cambio sa di poter contare sempre sull’aiuto di Dio Padre, per trarre spiritualmente vantaggio anche dall’avversità e sperare così, nel corso delle cose passeggere, una felicità immortale che non cesserà mai.

11. Questa certezza infonde al cristiano una speranza e un ottimismo invincibili. «Nel mondo dovrete soffrire, ha annunciato Cristo; ma abbiate fiducia: io ho vinto il mondo». Poggiando interamente su Dio, la speranza del cristiano non viene mai meno, e dando fiducia ad ogni uomo crea le condizioni favorevoli per il miglioramento dei cuori e delle situazioni sia individuali che sociali. «Se Dio è per noi, esclama san Paolo, chi sarà contro di noi?».

Pietro Rossano

testo precedente: Chi è il cristiano         testo seguente: La norma della ragione e della coscienza

Ultima modifica Giovedì 06 Marzo 2014 21:09
Fausto Ferrari

Fausto Ferrari

Religioso Marista
Area Formazione ed Area Ecumene; Rubriche Dialoghi, Conoscere l'Ebraismo, Schegge, Input

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito