Mercoledì, 13 Dicembre 2017
Dossier Speranza
Dossier Speranza

Dossier Speranza (104)

Giovedì 22 Luglio 2010 17:27

In forza della speranza (Frei Betto)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Un cristiano vive questa virtù come atteggiamento critico. Nessuna realizzazione umana lo può soddisfare pienamente e tenderà sempre verso qualcosa d'altro, da conquistare e da ricevere in dono.

Giovedì 03 Giugno 2010 23:05

La speranza fin da ora (Gregorio Palamas)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Se è vero che il corpo parteciperà un giorno a questi beni misteriosi, fin d'ora può parteciparvi per quello che è, quando Dio dà la grazia allo spirito.

Giovedì 03 Giugno 2010 22:56

La speranza come liberazione (Desmond Tutu)

Pubblicato da Fausto Ferrari

La teologia della liberazione non è un semplice gioco intellettuale, né una pura elucubrazione: le questioni che tratta sono questioni di vita e di morte per coloro cui si rivolge.

Domenica 30 Maggio 2010 18:05

Elogio dell’infanzia (Peter Handke)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Quando il bambino era bambino, /non sapeva di essere un bambino, /per lui tutto aveva un’anima /e tutte le anime erano un tutt’uno.

Giovedì 07 Gennaio 2010 22:20

Il futuro colorato di speranza (Enzo Bianchi)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Il bilancio che ciascuno di noi fa sui dodici mesi trascorsi è sempre condizionato dalle aspettative che aveva nutrito nell'anno precedente e, specularmente, orienta le speranze per l'anno a venire, soprattutto quando ci veniamo a trovare alla fine di un decennio...

Mercoledì 05 Novembre 2008 00:48

Nell'ora oscura dell'alba (Pedro Casaldáliga)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Un mondo migliore è possibile

E’ iniziato da due anni il secolo XXI e il mondo continua ad essere crudele e solidale, ingiusto e fiducioso. C’è ancora la guerra e c’è l’impero, e l’impero ha inventato la guerra preventiva. Il mondo si divide ancora almeno in tre: Primo, Terzo e Quarto.

Burundese, di etnia tutsi, Marguerite Barankitse, detta Maggie, è una figura di primo piano nella difesa dei diritti dei bambini e ragazzi, emarginati per vari motivi dalla società, e per il suo indomabile e coraggioso impegno a favore della pace e riconciliazione.

Pare che per Pedro sia stato molto chiaro: il suo atteggiamento di fronte ai poveri definisce il suo atteggiamento di fronte a Dio. Ed è per questo che da giovane prese la decisione di andare in missione: per rendere effettiva l'opzione per i poveri.

Cinquant'anni fa, gran parte delle parole che un americano sentiva, venivano rivolte personalmente a lui come individuo o a qualcuno che gli stava vicino.

Pagina 4 di 12

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news