Domenica, 17 Gennaio 2021
Spiritualità
Giovedì 17 Dicembre 2020 11:17

La preghiera (Carlo Morandin)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Le tre condizioni del pensiero filosofico antico: silenzio, immobilità, riposo, coinvolgenti anche la parte corporale dell'uomo, sono state assorbite nella dottrina monastica sulla preghiera, quale sua sorgente non solo per l'aspetto teoretico, ma soprattutto per quello della prassi di vita.

Giovedì 17 Dicembre 2020 10:41

Come confortare? (Arnaldo Pangrazzi)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Il dolore, come l'amore, ha bisogno dei suoi tempi; non si può velocizzare la guarigione dal lutto con ricette preconfezionate o tabelle di marcia fissate dall'aiutante. «Tutti sanno dare consigli e conforto al dolore che non provano», ha lasciato scritto W. Shakespeare.

Martedì 26 Novembre 2019 10:48

La terapia del raccontare (Luciano Sandrin)

Pubblicato da Fausto Ferrari

«I più, a quanto ci è dato vedere, sbagliano, perché si esercitano nell'arte del dire prima di essersi impratichiti in quella di ascoltare, e pensano che per pronunciare un discorso ci sia bisogno di studio, ma che dall'ascolto, invece possa trarre profitto anche chi vi si accosta in modo improvvisato» (Plutarco).

Sabato 18 Maggio 2019 19:46

Fragili e preziosi (Luciano Sandrin)

Pubblicato da Fausto Ferrari

«Negli slogan dominanti, la fragilità è immagine della debolezza inconsistente... Invece in essa si nascondono valori di sensibilità, di gentilezza e dignità, che sono nella vita, e che consentono di immedesimarci con facilità negli stati d'animo e nei modi d'essere esistenziali degli altri da noi».

Mercoledì 15 Maggio 2019 09:50

Fede nell'invisibile (Timothy Verdon)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Come può un artista raffigurare la Risurrezione.

Martedì 14 Maggio 2019 09:07

Jean-Joseph Surin (Ezio Bolis)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Considerato tra i più grandi mistici è, al tempo stesso, uno dei più dimenticati. Poco conosciuto in Italia, è un autore né facile né accomodante.

Si tratta di una morte e di una risurrezione, di morire a ciò che saremmo stati se fossimo soltanto uomini di risuscitare - a ciò che siamo essendo uomini cristiani.

San Bernardo ritiene che il lavoro, con la sua pena dovuta al peccato originale, è senz’altro connaturale all’uomo e chi lo accetta con senso cristiano, manifesta il suo consenso ad accogliere la grazia della salvezza.

Sabato 04 Maggio 2019 22:36

Il Risorto (Giovanni Vannucci)

Pubblicato da Fausto Ferrari

La Resurrezione fonda il dogma della mia resurrezione. Perché se è risorto Lui, risorgeremo anche noi. Ecco il secondo momento della resurrezione: la resurrezione temporale rispetto a noi, cioè il tradurre in me nel tempo la resurrezione di Cristo: e comporta un modo diverso di giudicare rispetto alle cose, agli avvenimenti, a me stesso.

Pagina 1 di 93

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news

per contattarci: 

info@dimensionesperanza.it