Sabato, 23 Settembre 2017
Spiritualità

Vocazione viene dal termine latino "vocare" che vuol dire chiamare. Dio chiama ciascuno per nome, come dice molto bene la parabola del Buon Pastore.

Mercoledì 20 Marzo 2013 22:39

Nei fumetti una presenza che inquieta (Stefano Gorla)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Sono molti i grandi autori del fumetto che si sono confrontati con la storia di Gesù: Franco Caprioli, Sergio Toppi, Chester Brown, Moebius, Yoshikazu Yasuhiko, Claudio Villa, fino ai progetti in itinere di Simon Bisley e di Frank Miller e tanti altri. Una breve panoramica. Gorla è giornalista e critico del fumetto.

Martedì 19 Marzo 2013 21:45

La fatica del senso (Brena Enzo)

Pubblicato da Fausto Ferrari

L'uomo vuole essere felice ma la vita si rivela realtà sempre difficile. Siamo prigionieri o protagonisti della storia? Cos'hanno da dire i consacrati?

Tra gli argomenti che giustificano la deroga all’osservanza sabbatica vi si trova quello che afferma che le leggi date da Dio, e anche la legge del sabato, sono state date perché l’uomo viva grazie ad esse e non muoia a causa loro.

Essenziale per penetrare nella comprensione del Mistero è, difatti, il celebrarlo nei sacramenti: in maniera del tutto particolare l'eucaristia...

Martedì 15 Gennaio 2013 11:27

Più dell'oro (Giovanni Scalera)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Idoli e controidoli del nostro tempo. Successo, bellezza, sesso, denaro, potere sono diventate le nuove divinità in grado di sostituire ogni anelito di trascendenza. E accanto ad essi troviamo il controidolo del disimpegno. Abbiamo la forza di rientrare in noi stessi utilizzando il dono della saggezza?

Eckart non cita Agostino soltanto per convenzione, come può fare ogni buon teologo medievale, ma piuttosto perché trova nel vescovo di Ippona proprio il banco di prova del suo pensiero.

Lunedì 17 Dicembre 2012 18:01

«Il potere e la gloria» (Cettina Militello)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Gli scenari sono quelli di una nazione, nei primi decenni del '900, sedotta dall'utopia di una rivoluzione sociale. Di fatto stretta in un potere assoluto e violento...

L’esperienza della malattia con tutto ciò che di sofferenza essa comporta: dolore, ansia, solitudine, paura della morte è costitutiva della condizione umana e interpella in modo drammatico il credente.

Pagina 9 di 90

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito