Domenica, 20 Settembre 2020
Domenica 28 Ottobre 2012 14:22

Dio di Dio (P. Fadi Rahi, C.Ss.R.)

Valuta questo articolo
(0 voti)

Se Egli mi ama come se fossi il “Dio di Dio”, perché io non Lo amo veramente come se fosse il mio Dio"?

Durante una discussione tra Dio e l’uomo, quest’ultimo ha chiesto: «Dio, fino a che punto ami l’uomo?». Dio ha risposto dicendo: «Amo l’uomo come se l’uomo fosse il mio Dio. Egli è tutto per me: la Persona che io amo e che mi ama di più in questo mondo; il mio unico e vero Amico che non mi lascia mai solo, colui che è sempre presente accanto a me; il mio Consolatore che mi consola nei momenti di tristezza e di lutto, nelle mie difficoltà e nelle mie sofferenze; egli è colui che condivide con me tutti i miei momenti di gioia e che mi aiuta a vivere la mia dignità come una creazione delle sue mani».

Se fosse l’uomo il “Dio di Dio”: è la Persona che ama e da cui si sente amato, è l’unico e il vero Amico, è il Consolatore, è il Lui che condivide tutto con me ed è il Suo Aiuto.

Se, allora, l’amore di Dio per l’uomo è a questo livello, perché noi uomini non rispondiamo alla domanda che Dio ci fa quotidianamente: «Uomo, fino a che punto ami Dio? Con il medesimo suo amore e con le stesse sue parole?».

Quando prendo la decisione di amare Dio come lui mi ama? Dio sarà tutto per me come io sono tutto per Lui. Egli sarà il mio primo ed unico amore, sarà la mia grande gioia, sarà la mia guida, sarà il mio consolatore e sarà la mia vita in questa vita terrena e nell’altra celeste.

Quindi, se Egli mi ama come se fossi il “Dio di Dio”, perché io non Lo amo veramente come se fosse il mio Dio"?

P. Fadi Rahi, C.Ss.R.

 

Ultima modifica Domenica 28 Ottobre 2012 14:29
Fausto Ferrari

Fausto Ferrari

Religioso Marista
Area Formazione ed Area Ecumene; Rubriche Dialoghi, Conoscere l'Ebraismo, Schegge, Input

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news

per contattarci: 

info@dimensionesperanza.it