Lunedì, 25 Settembre 2017
Psicologia e Spiritualità
Psicologia e Spiritualità

Psicologia e Spiritualità (45)

Domenica 30 Luglio 2017 09:21

Guardare al futuro (Luciano Sandrin)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Ci sono persone che si concentrano più sulle difficoltà vissute come ostacoli insormontabili, e non come sfide e opportunità di crescita. Altre hanno invece un atteggiamento positivo, pur con una visione realistica della situazione.

Domenica 26 Marzo 2017 09:41

Nelle perdite e nei lutti (Arnaldo Pangrazzi)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Il "lutto" è una parola che vorremmo non esistesse. È associata al dolore, alla perdita di una persona cara, di una speranza, di un amore o di una amicizia... è una parola che ci accompagna durante tutta la vita fin dal suo sorgere, e richiama la finitezza della nostra condizione di esseri umani...

Domenica 19 Giugno 2016 11:02

La religione come misticismo (Giuseppe Brondino)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Tra coloro che hanno scritto sulla psicologia della religione meritano una citazione tre figure che, pur avendo analizzato il fenomeno da angolature diverse, hanno tuttavia lasciato una traccia significativa: W. James, S. Freud e C. Jung…

Domenica 14 Febbraio 2016 10:44

Convivere con la malattia (Luciano Sandrin)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Le persone con una malattia cronica devono sempre confrontarsi con limitazioni fisiche. Come affrontare allora i cambiamenti che la malattia impone sul piano fisico, psicologico e sociale? Come trovare nuovi equilibri che consentano di continuare a vivere al meglio?

Mercoledì 30 Settembre 2015 09:15

La cultura delle emozioni (Mario Bizzotto)

Pubblicato da Fausto Ferrari

«I nostri contemporanei si emozionano molto, ma non sanno più sentire. Essi sono sempre più agitati e meno sensibili». Abbandonano «le emozioni calme a vantaggio delle emozioni-shock, di esperienze violente» (Lacroix).

Martedì 01 Settembre 2015 09:53

Rifiuto e accoglienza dell’altro (Sergio Spini)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Spesso per indicare gli altri usiamo l'espressione "i nostri simili". Ciò significa che in parte essi sono sostanzialmente uguali a noi, in quanto sono persone, ma al tempo stesso sono diversi, cioè "altri": per sesso, età, temperamento, cultura, modi di essere.

Domenica 17 Maggio 2015 21:09

Benedetti desideri (Antonino Rosso)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Il desiderio è senz'altro tra i fattori primari dell'infelicità umana. Questo moto dell'animo che aspira a un bene che manca è una specie di anticipazione della realtà intravista dalla nostra fantasia la quale, si sa, non contiene mai nei debiti limiti la realtà, ma la deforma.

Mercoledì 25 Febbraio 2015 10:27

Samaritani delusi (Luciano Sandrin)

Pubblicato da Fausto Ferrari

Il burnout (bruciarsi) è un tipo di esaurimento emotivo e professionale che tocca tutta la persona in modi e gradi diversi: fisicamente, intellettualmente, spiritualmente. Quello che primo aveva particolare valore e sul quale si investiva, perde man mano senso, viene messo in questione o del tutto abbandonato.

La diversità dei corpi femminile e maschile non è solo la diversità più radicale e più complessa dell'esistenza, ma è anche la più feconda: da questa differenza bisogna partire (e a questa bisogna ritornare) per imparare che le differenze non sono un optional per nessuno.

Pagina 1 di 5

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito