Sabato, 16 Dicembre 2017
Giovedì 29 Luglio 2010 17:38

Coppie di fatto. Fuga in avanti del Comune di Torino

Valuta questo articolo
(0 voti)

Forum delle Associazioni Familiari - FORUMNEWS online - luglio 2010

L’iniziativa del Comune di Torino di istituire un registro delle unioni civili lascia interdette le associazioni del Forum.
In un momento in cui la famiglia è sottoposta ad un tiro incrociato dalle difficoltà economiche di una crisi che si fa di giorno in giorno più aspra e dai tentativi di svuotarne il significato di cellula fondamentale della società, di tutto si sentiva il bisogno tranne del riconoscimento di un “matrimonio leggero”.


Torino non è il primo comune a prendere questa iniziativa, ma è la prima tra le città di grande importanza a tentare una fuga in avanti rispetto al Parlamento al quale, solo, compete eventualmente la definizione legislativa di istituzioni para-matrimoniali che risponderebbero alle richieste di una esigua minoranza di cittadini rispetto a quanti scelgono l’impegno pubblico e sociale dell’unione matrimoniale definita dalla Costituzione.
L’iniziativa torinese, così come quelle che l’hanno preceduta in talune realtà italiane, non aggiunge nulla alle libertà individuali e non dà alcune risposta ai reali bisogni delle unioni di fatto, ivi comprese alle coppie omosessuali.
Il Forum ritiene che l’urgenza reale sia quella di sostenere la famiglia, quella vera, quella che “tira avanti la carretta” e che può incidere sul futuro del Paese anche e soprattutto in tempi di crisi. Allora da amministrazioni locali importanti come quella torinese ci si attenderebbe un ruolo di stimolo verso il governo nazionale perché si impegni con misure di sostegno alla famiglia più che in inutili atti dimostrativi di promozione delle libertà individuali.

 

Ultima modifica Martedì 30 Novembre 1999 01:00
Elettra Pepe

Elettra Pepe

Pensionata Scienze Biologiche

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news