Giovedì, 14 Dicembre 2017
Domenica 19 Settembre 2004 18:44

Preferenze (Fausto Ferrari)

Valuta questo articolo
(0 voti)

Mi si sollecita a volte a parlare più spesso e di più di Dio.

Non ho molte parole a riguardo. Dio come oggetto di conversazione è poco interessante, al più argomento per atei.

La reciprocità di soggetti dialoganti reclama intimità, pudore, comunione.

Al massimo noi possiamo parlare con Dio. Possiamo metterci in ascolto della sua Parola.

A tutte le chiacchiere filosofiche preferisco il lento salmodiare monastico ed il silenzio delle celle.

Preferisco la sollecita cura della madre, l’abbraccio dei fratelli, una mano che asciuga le lacrime...

Sono i momenti nei quali possiamo percepire che Dio non è una pura astrazione, ma nostro quotidiano compagno di viaggio.

Fausto Ferrari

 

 

Ultima modifica Lunedì 21 Maggio 2012 12:39
Fausto Ferrari

Fausto Ferrari

Religioso Marista
Area Formazione ed Area Ecumene; Rubriche Dialoghi, Conoscere l'Ebraismo, Schegge, Input

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news