Giovedì, 09 Luglio 2020
Venerdì 29 Maggio 2020 14:19

I pesci del Kinneret In evidenza

Valuta questo articolo
(0 voti)

prof. Dario Vota

Il lago oggi ospita 25 specie di pesci (ma solo alcune sono endemiche) e produce circa 2000 tonnellate di pesce all'anno.

Ma la fauna ittica del Kinneret non è rimasta invariata nel tempo: molte delle specie di pesci che vi abitano oggi sono state introdotte nel corso del '900 (es.: il pesce più grande attualmente presente nel lago è un tipo di Carpa introdotto nel 1966; la specie commercialmente più importante è un tipo di Cefalo introdotto negli anni '50); alcune specie si sono probabilmente estinte nel corso del tempo; inoltre l'ecosistema del lago e dei suoi dintorni è cambiato negli ultimi 50 anni, per il prosciugamento del lago di Hula nel 1970 e la costruzione di una diga sul fiume Giordano.

La fauna ittica originaria del Kinneret attualmente presente consiste in 18 specie, di cui 10 pescate e commercializzate. I pesci commestibili sono di solito divisi in 3 gruppi: Tilapie, Barbi e Sardine.

Tilapie

Rientrano nella famiglia delle Ciclidae, pesci con una lunga spina dorsale che si stacca facilmente dalla carne e con poche altre spine. Sono tra i pesci oggi più mangiati in zona. Nel lago si muovono in branchi e si avvicinano alla costa stagionalmente. Non si sviluppano con temperatura sotto i 12°, d'inverno si spostano verso zone poco profonde, attratti dalle acque calde provenienti da sorgenti vicino a Tabgha (presso Cafarnao). Vengono pescati quando tendono ad avvicinarsi alla costa. Le specie più tipiche di questo gruppo sono: la Tilapia Galilea, la più comune (da 15 a 30 cm di lunghezza), la Tilapia Aurea (25-30 cm), la Tilapia Zillii (10-20 cm, di poco pregio commerciale) e la Tristramella Simonis (10-26 cm, abbondante e ben venduta).

Barbi

Comprendono 3 specie di Carpe (Cyprinidae): le più grandi e apprezzate sono il Barbus Longiceps (fino a 70 cm di lunghezza, anche 6-7 kg di peso) e il Barbus Canis (fino a 50 cm, 3-4 kg).

Sardine

Appartengono anch'esse alle Cyprinidae, ma sono assai più piccole. Sono i pesci commerciali più piccoli del Kinneret (da 15 a 20 cm), ma si pescano in grande quantità (circa il 50% del pescato annuale). Sono simili alle sardine di mare e si raggruppano in grandi banchi, cosa che ne facilità la cattura in grande quantità ogni volta. Vivono vicino alla superficie ma non al litorale.

Un caso a parte è un tipo di pesce chiamato Karakinos, una specie di pesce-gatto molto grande di color nero. Poiché non ha squame, non può essere mangiato dagli ebrei; per questo viene pescato poco. Probabilmente nell'antichità era pescato dai non ebrei che abitavano sulla costa est del lago.

Clicca qui per andare all'indice di questo tema: 

La pesca al tempo di Gesù, nel lago di Galilea


 

 

 

Ultima modifica Venerdì 29 Maggio 2020 14:41
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini