Oggi è 28/06/2017, 1:08

GLI ATTENTATI DI PARIGI E IL FONDAMENTALISMO CRISTIANO

Di tutto un pò...

GLI ATTENTATI DI PARIGI E IL FONDAMENTALISMO CRISTIANO

Messaggiodi m.galloni » 26/11/2015, 10:53

I recenti attentati di Parigi, e i molti altri che li hanno preceduti, non vanno attribuiti al fondamentalismo islamico ma al fondamentalismo cristiano di George W. Bush e dei suoi neocon. Bush, il “born again”, l’ex alcolista rinato nel Signore. Tutto ebbe inizio l’11 settembre 2001 con quella che Thierry Meyssan, nel titolo del suo best seller, ha definito «l’incredibile menzogna» («L’Effroyable Imposture»). Seguirono l’invasione dell’Afghanistan e poi quella – incomprensibile – dell’Iraq, alla ricerca di un introvabile Osama bin Laden che fuggiva un giorno a bordo di una moto, un altro a dorso di dromedario. Ricordiamo tutti le bugie all’antrace del generale Powell e le mai trovate armi di sterminio di Saddam Hussein. Persino Tony Blair ha dovuto recentemente ammettere che «sulle armi di distruzione di massa lui e Bush si sono sbagliati». Peccato che quell’errore – quella menzogna, in realtà – abbia causato finora la morte di oltre 1.000.000 (un milione) di civili iracheni innocenti e di 220.000 afghani. Non bastasse, da quella piccola svista è nato il sedicente stato islamico del Daesh: «Chiedo scusa per la guerra in Iraq, ha aiutato la nascita dell’Isis», così sempre Tony Blair (fonte Rai News).
Se tutto questo è vero, allora gli attentati che stanno insanguinando questi primi due decenni del terzo millennio, dall’11 settembre al 13 novembre parigino, vanno visti sotto un’altra luce: come “inside job” di servizi segreti occidentali più o meno deviati, organizzati in nome di quella strategia della tensione che, come disse a suo tempo Stefano Delle Chiaie, un’autorità in materia, «non è mai servita a destabilizzare gli stati ma a stabilizzarli». Ciò che stiamo vedendo non è altro che un maccartismo esportato su scala planetaria e in chiave neocoloniale, dove al posto dei comunisti ci sono gli islamici. I politici di ogni partito ci ripetono in continuazione, con l’aiuto di un’informazione asservita e connivente, che l’occidente buono e cristiano è sotto l’attacco degli ismaeliti barbuti e cattivi. È vero esattamente il contrario. Basta aprire gli occhi per rendersene conto. Non sono gli eserciti afghano e iracheno ad aver invaso New York, Londra, Parigi, Roma, ma gli eserciti americano, inglese, francese e purtroppo anche italiano a marciare per le vie di Kabul e Baghdad. La strategia della “guerra perpetua” di Bush ha avuto pieno successo: il medio oriente è ormai in fiamme e anche per l’Europa si sta mettendo male. Finché i cristiani non comprenderanno e denunceranno tutto questo, il «venga il tuo regno» che recitano quotidianamente nel “Pater” resterà un’invocazione vana e ipocrita. Il regno di Dio non è una specie di astronave aliena che scende sulla terra a prescindere dalla nostra volontà. Siamo noi a doverlo realizzare, ma questo non sarà possibile finché resteremo prigionieri della menzogna e dell’inganno.

Marco
m.galloni
 
Messaggi: 98
Iscritto il: 14/12/2009, 11:13

Torna a Discussioni Generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron

Login Form

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 101 registrato il 27/07/2014, 6:24

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti