Mercoledì, 18 Ottobre 2017
Mercoledì 16 Settembre 2015 09:10

Nordafrica e Medio Oriente accolgono più profughi dell’Europa (Rayna St)

Valuta questo articolo
(0 voti)

L’Unhcr sottolinea il problema strutturale della crisi dei profughi che emerge da questo terzo fattore di squilibrio, ossia il fatto che siano i paesi più poveri del sud a sopportare il peso maggiore della crisi.

Il Nordafrica e il Medio Oriente stanno affrontando emergenze diverse e complesse, senza precedenti. Emergenze che saranno sfide difficili da superare anche nel 2015. Queste regioni sono oggi luogo di partenza, di transito e di arrivo per i migranti e i profughi. Molti, durante il loro viaggio pericoloso, in particolare via mare, sono vittime di traffici e di ingressi irregolari.

Raramente l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr) si è mostrato così preoccupato: secondo l’ultimo rapporto, nel 2014 è stato registrato il più forte aumento nel numero di profughi nel mondo. Più di 270mila migranti sarebbero entrati in modo irregolare in Europa nel 2014 attraverso il Mediterraneo, mediante le attività dei trafficanti. Dal 2000, almeno 29mila persone sono morte nel tentativo di raggiungere l’Europa.

Questa tendenza si è aggravata in modo significativo negli ultimi anni a causa dei conflitti e delle difficili condizioni di vita in numerosi paesi del Nordafrica e del Medio Oriente. Nonostante siano ben consapevoli di rischiare la vita, migliaia di persone di tutte le età tentano di arrivare in Europa attraversando il Mediterraneo a bordo di imbarcazioni sovraccariche, in mano a trafficanti senza scrupoli. Il viaggio è pericoloso: nel 2014 più di tremila persone sono morte durante il viaggio o sono considerate disperse.

continua a leggere...

Rayna St

ricercatrice e consulente

 

Ultima modifica Giovedì 03 Dicembre 2015 08:54
Fausto Ferrari

Fausto Ferrari

Religioso Marista
Area Formazione ed Area Ecumene; Rubriche Dialoghi, Conoscere l'Ebraismo, Schegge, Input

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news