Giovedì, 14 Dicembre 2017
Domenica 19 Giugno 2005 11:54

Salmo 31

Valuta questo articolo
(4 voti)

Ringraziamento per il perdono

Salmo penitenziale

 

Leggi attentamente il salmo

Beato l'uomo a cui è rimessa la colpa,

e perdonato il peccato.

2 Beato l'uomo a cui Dio non imputa alcun male

e nel cui spirito non è inganno.

3 Tacevo e si logoravano le mie ossa,

mentre gemevo tutto il giorno.

4 Giorno e notte pesava su di me la tua mano,

come per arsura d'estate inaridiva il mio vigore.

5 Ti ho manifestato il mio peccato,

non ho tenuto nascosto il mio errore.

Ho detto: "Confesserò al Signore le mie colpe"

e tu hai rimesso la malizia del mio peccato.

6 Per questo ti prega ogni fedele

nel tempo dell'angoscia.

Quando irromperanno grandi acque

non lo potranno raggiungere.

7 Tu sei il mio rifugio, mi preservi dal pericolo,

mi circondi di esultanza per la salvezza.

8 Ti farò saggio, t'indicherò la via da seguire;

con gli occhi su di te, ti darò consiglio.

9 Non siate come il cavallo e come il mulo

privi d'intelligenza;

si piega la loro fierezza con morso e briglie,

se no, a te non si avvicinano.

10 Molti saranno i dolori dell'empio,

ma la grazia circonda chi confida nel Signore.

11 Gioite nel Signore ed esultate, giusti,

giubilate, voi tutti, retti di cuore.

 

Le righe seguenti ti aiuteranno a comprendere meglio ed a pregare meglio il salmo:

 

il povero del Signore è consapevole delle proprie colpe. Il Signore lo ha provato, lui si è assunto le sue responsabilità, ha confessato il suo peccato e su di lui è sceso il perdono divino. È perciò pieno di gioia.

 

Per i retti di cuore la questione è allora di tenersi docili sotto lo sguardo di Dio che perdona e sostiene con la sua grazia.

 

Rileggi ora attentamente il salmo, se ne hai compreso il tema, seguendo le indicazioni della pagina fissa.

 

La frase del Nuovo Testamento, alla quale puoi fare riferimento, è:

 

“Le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché molto ha amato”…”La tua fede ti ha salvata; va in pace!” Lc 7, 47.50

 

Puoi concludere la preghiera con questa colletta salmica:

 

Signore misericordioso che sei venuto a cercare non i giusti ma i peccatori, noi riconosciamo la malizia delle nostre colpe, e ce ne accusiamo davanti a te: donaci la gioia ineffabile del tuo perdono.

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA: I Salmi

 

Ultima modifica Venerdì 28 Febbraio 2014 16:45

Articoli collegati (da tag)

Altro in questa categoria: « CONCLUSIONE Salmo 32 »

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news