Giovedì, 27 Novembre 2014
Sabato 21 Agosto 2004 08:05

Salmo 2

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Salmo reale, messianico 

 

1 Perché le genti congiurano,

perché invano cospirano i popoli?

 2 Insorgono i re della terra

e i principi congiurano insieme

contro il Signore e contro il suo Messia:

 

3 “Spezziamo le loro catene,

gettiamo via i loro legami”.

 

4 Se ne ride chi abita i cieli,

li schernisce dall’alto il Signore.

 

5 Egli parla loro con ira,

li spaventa nel suo sdegno:

 

6 “Io l’ho costituito mio sovrano

sul Sion mio santo monte”. 

 

7 Annunzierò il decreto del Signore.

Egli mi ha detto: “Tu sei mio figlio,

io oggi ti ho generato.

 

8 Chiedi a me, ti darò in possesso le genti

e in dominio i confini della terra.

 

9 Le spezzerai con scettro di ferro,

come vasi di argilla le frantumerai”. 

 

10 E ora, sovrani, siate saggi

istruitevi, giudici della terra;

 

11 servite Dio con timore

e con tremore esultate;

 

12 che non si sdegni e voi perdiate la via.

Improvvisa divampa la sua ira.

Beato chi in lui si rifugia.

 

Ora leggi le righe seguenti che ti possono aiutare a comprendere meglio il Salmo.

 

L’empietà non si limita al rifiuto di Dio: insorge e congiura per abbatterlo. Ma sul monte santo di Dio, i potenti della terra andranno in frantumi come vasi di argilla nell’impatto con la regalità disarmata del Figlio di Dio.

 

Egli è stato mandato per ricevere in possesso le genti sino ai confini della terra, per guidarle, con lo scettro dell’amore che salva, a ritrovare la via che riconduce al Padre.

   Se ora hai compreso la tematica del Salmo rileggilo lentamente secondo le indicazioni che troverai nella pagina fissa.

 

   La frase del Nuovo Testamento cui puoi riferirti e che ti suggerirei può essere la seguente:

“Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno” …

 

“Ha salvato gli altri, salvi se stesso, se è Cristo di Dio, il suo eletto” …

 

“Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno!” …

 

“In verità ti dico, oggi sarai come me nel paradiso” (Lc 23,34; 35; 42; 43)

 

Al termine della preghiera personale puoi concludere con questa colletta salmica:

Signore Dio, che hai dato i popoli in eredità al tuo unigenito, costituendolo Re sul monte santo della tua Chiesa, donaci di servirlo nel tuo Spirito, con quell’amore perfetto che trascende il timore.

 

Vai all'INDICE di questo Tema: I SALMI

Ultima modifica Domenica 09 Marzo 2014 18:30
Altro in questa categoria: « La Preghiera Personale Salmo 3 »