Domenica, 20 Agosto 2017
Domenica 07 Ottobre 2012 15:57

Salmo 121

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Cantico delle ascensioni.

Cantico di Sion:

ammirazione e nostalgia per Gerusalemme.

1 Quale gioia, quando mi dissero:

"Andremo alla casa del Signore!".

2 Già sono fermi i nostri piedi

alle tue porte Gerusalemme!

3 Gerusalemme è costruita

come città unita e compatta.

4 È là che salgono le tribù,

le tribù del Signore,

secondo la legge d'Israele,

per lodare il nome del Signore.

5 Là sono posti i troni del giudizio,

i troni della casa di Davide.

6 Chiedete pace per Gerusalemme:

vivano sicuri quelli che ti amano;

7 sia pace nelle tue mura,

sicurezza nei tuoi palazzi.

8 Per i miei fratelli e i miei amici

io dirò: "Su te sia pace!".

9 Per la casa del Signore nostro Dio,

chiederò per te il bene

 

Il salmo esprime desiderio, gioia, nostalgia dell'incontro definitivo con Dio.

Ora rileggi il salmo attentamente e lentamente.

Calati nei panni del salmista quindi riferisciti alla frase del Nuovo Testamento.

Dimentico del passato e proteso verso il futuro, corro verso la meta per arrivare al premio che Dio ci chiama a ricevere lassù in Cristo Gesù. Fil 3.13-14.

Quindi termina con la seguente colletta salmica:

Preghiamo

Ci ricolmi di gioia, o Signore, il saperci attesi nella casa del Padre, dove tu ci hai preparato un posto, e dove ritroveremo, nella tua pace, quanti ci han preceduto nel segno della fede.

 

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA: "I Salmi"

 

 

Ultima modifica Venerdì 03 Gennaio 2014 18:23
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini

Altro in questa categoria: « Salmo 120 Salmo 122 »

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito