Martedì, 24 Ottobre 2017
Venerdì 31 Maggio 2013 15:40

Salmo (136)

Valuta questo articolo
(0 voti)

Canto dei deportati

1 Sui fiumi di Babilonia,

là sedevamo piangendo

al ricordo di Sion.

2 Ai salici di quella terra

appendemmo le nostre cetre.

3 Là ci chiedevano parole di canto

coloro che ci avevano deportato,

canzoni di gioia, i nostri oppressori:

«Cantateci i canti di Sion!».

4 Come cantare i canti del Signore

in terra straniera?

5 Se ti dimentico, Gerusalemme,

si paralizzi la mia destra;

6 mi si attacchi la lingua al palato,

se lascio cadere il tuo ricordo,

se non metto Gerusalemme

al di sopra di ogni mia gioia.

7 Ricordati, Signore, dei figli di Edom,

che nel giorno di Gerusalemme,

dicevano: «Distruggete, distruggete

anche le sue fondamenta».

8 Figlia di Babilonia devastatrice,

beato chi ti renderà quanto ci hai fatto.

9 Beato chi afferrerà i tuoi piccoli

e li sfracellerà contro la pietra.

Leggi attentamente queste righe ti aiuteranno a ben comprendere il salmo e ad immergerti in esso.

L'esilio in Babilonia ha provocato sofferenze in uno stato di schiavitù e di umiliazioni.

I Giudei sono stati sostenuti dalla speranza di un ritorno e della ricostruzione del Tempio di Gerusalemme. Ma non riescono ad evitare di maledire chi ha causato le sofferenze, dimenticando che esse sono il castigo della loro empietà. Essi devono reinserirsi in un territorio ormai occupato da altri, ai quali essi non vogliono mischiarsi.

Ora rileggi lentamente il salmo e verifica di averlo compreso.

Poi riferisciti alla frase del Nuovo Testamento.

Giovanni 18,

36 Gesù rispose: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori combatterebbero perché io non fossi dato nelle mani dei Giudei; ma ora il mio regno non è di qui».

Lc 6

27 Ma a voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, 28 benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. 29 A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica.

Questi sono i nuovi valori che Gesù ci propone.

E concludi con la colletta salmica:

Sui fiumi di Babilonia,

là sedevamo piangendo

al ricordo di Sion.

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA:  "I Salmi"



Ultima modifica Giovedì 29 Gennaio 2015 16:06
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news