Martedì, 25 Settembre 2018
Giovedì 22 Marzo 2018 19:31

“E, chinato il capo, consegnò lo spirito. “

Valuta questo articolo
(0 voti)

     (Giov. 19,30)

   Suor Maria degli Angeli

   Carmelitana Scalza

Nello strazio,Gesù, dell'agonia,

scordando Te ed il tuo dolore atroce,

hai chiesto solo perdonato sia,

agli umani che t'han posto in Croce.

Padre - dicesti Tu con grande affanno,

e pur a me pensando in quell'istante -

Padre perdona loro, ché non sanno

il mal che fanno e quante pene, quante,

questo delitto su lor trarrà addosso!”

L'uomo che vicino a Te pende dal legno,

da questo mite tuo parlar commosso,

a Te rivolto dice: “ Nel tuo regno

giunto, ricordati di me!” Il tuo viso

di gioia ha un lampo, mentre a lui rispondi:

Oggi con me, sarai nel Paradiso.”

Il Sangue tuo che dai solchi fondi

delle ferite sgorga e le tue vene

vuota, in Te accende insopprimibil sete:

sete, però, che nessun'acqua lene

né estinguer può, che a più vaste mete,

fiamma d'amor Ti spinge e Ti consuma.

Ho sete!” Gridi Tu: ma al tuo lamento

la terra non può dar risposta alcuna;

che, anzi, ancor accrescere il tuo tormento!

Presso la croce in gramaglie avvolta

sta la tua Mamma affranta e addolorata,

più che nel suo, nel tuo dolor sepolta.

A Lei rivolto con voce velata:

Donna, - le dici Tu – ecco il tuo figliolo,

ed ecco la tua Madre” dì a Giovanni,

che i seguaci tuoi or egli solo,

al tuo dolore assiste e ai tuoi affanni.

Poi che la Madre ancor hai donato,

straziante grido erompe dal tuo Cuore:

Mio Dio, perché mi hai abbandonato?

Perché solo mi lasci nel dolore?”

Ma in un supremo gesto d'abbandono:

Nelle tue sante mani, o Padre e Dio -

Tu mormorando vai – Io già ripongo

e affido a Te lo Spirito e il gregge mio!”

Qual vittoria allor grido possente

Tu lanci al cielo: “Tutto è consumato!”

Chinato il capo, muori dolcemente.

Scendon le tenebre, pietoso velo,

a ricoprir quel Corpo dissanguato,

che come fior su lo spezzato stelo,

piegato verso il suol, dal legno pende!..

Clicca qui per andare al Tema "La poesia" in "Altre forme di preghiera"

Ultima modifica Giovedì 22 Marzo 2018 19:53
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini