Mercoledì, 21 Novembre 2018
Venerdì 06 Luglio 2018 14:51

"Lodate Dio ... sole e luna,"

Valuta questo articolo
(0 voti)

Sul mar del tuo silenzio, Dio mio,

andiamo solitari: Tu ed io.

Sicura, la tua nave solca l'onde

e, veloce, mi porta ad altre sponde…

Mentre il cielo s'incendia, incandescente

nel mar s'immerge il sole, lentamente,

come girandola a mille colori,

e l'acque ne riflettono i bagliori.

Quando ormai l'astro s'è spento nel mare,

gruppo di perle d'oro, Orione appare,

poi, quali gaie, vide fiammelle,

a mille a mille s'accendono le stelle.

Allor sgorga un canto dal mio cuore:

Lodato sii Tu, dolce Signore,

pel sole che hai creato, per le stelle,

che luminose hai fatte, e molte e belle.

Lodato sii Tu, per questo mare

che a tua immensità mi fai pensare;

e ancor lodato sii, per questa brezza

che, dolcemente, il viso mi accarezza.

Ma più lodato sii per la pace

che in Te mi fai gustar, piena e verace”.

Del mio canto le note ai più lontani

lidi vanno, qual volo di gabbiani,

fendendo l'aere nella notte bruna

Da argentea nube squarciata, la luna

s'affaccia, bianca e muta, ad ascoltare;

mi bacia col suo raggio e poi scompare.

 

 

Clicca qui per andare all'INDICE di questo TEMA: "La Poesia"

 

 

Ultima modifica Venerdì 06 Luglio 2018 15:18
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini