Sabato, 20 Ottobre 2018
Sabato 06 Ottobre 2018 12:06

Il Signore mi guida In evidenza

Valuta questo articolo
(0 voti)

Suor Maria degli Angeli

    Carmelitana Scalza

 

Il Signore è il mio pastore;

io non temo più alcun male;

se il nemico ancor m'assale,

del Pastor m'ascondo in Cuore.

 

Che se poi mi son smarrita

Ei mi viene a ricercare;

sul suo Sen mi fa posare

e risana ogni ferita.

 

Buon Pastore e mite Agnello,

la tua Carne è mia vivanda,

il suo Sangue è mia bevanda;

mi ricopre col suo velo.

 

Dentro i pascoli ubertosi

dell'immenso Suo Amore,

della Croce e del dolore,

ove rivi son nascosi

 

di delizie celestiali,

mi conduce e, se son stanca,

che in meriggio il sole avvampa,

mi fan ombra le sue ali.

 

Quando l'ombra della notte

scendon cupe sopra il mondo,

(nel silenzio più profondo

già incominciano le lotte

 

tra le tenebre e la luce),

a Lui stretta, ben vicino,

io ho segno del cammino,

ch'Egli allor si fa mio Duce.

 

All'ovile alfin mi porta,

quell'ovile misterioso

ove Lui è luce e sposo

e del quale Egli è la porta;

 

Dove il cibo è Dio stesso

e bevanda inebriante;

dov'è il canto più esultante,

ché il dolor non v'ha più accesso.

 

In quel regno dell'Amore,

in Eternità beata

quale Agnella da Te amata

poserò sopra il Tuo Cuore,

o Gesù, mio buon Pastore!

 

 

Clicca qui per andare al Tema "La poesia" in "Altre forme di preghiera"

 

 

 

Ultima modifica Sabato 06 Ottobre 2018 13:09
Giorgio De Stefanis

Giorgio De Stefanis

Esperto di comunicazione e di Marketing.
Operatore di pastorale familiare

Responsabile Area Proposte di Esperienze Formative
Rubriche Cammini di esperienze di comunicazione, Storie di donne e di uomini