Venerdì, 19 Ottobre 2018
Domenica 18 Febbraio 2018 11:48

L'Economia in Palestina ai tempi di Gesù

Valuta questo articolo
(0 voti)

   Premessa

     sintesi del Corso

   tenuto dal Prof. Dario Vota

Abituati come siamo ai meccanismi odierni dell'economia e della finanza, facciamo un po' fatica a capire come funzionava l'economia antica, che era in molti aspetti diversa da quella di oggi. Anche per capire i riferimenti "economici" che troviamo nei Vangeli, dobbiamo non farci condizionare:

a) dalle nostre idee di oggi su questioni quali: - cos'è "economia"?

- com'è organizzata la produzione? Quali sono i prodotti di base e quali i beni di lusso?

- come sono distribuiti i beni? Cosa significa essere ricchi o poveri?

- Come funziona l'uso del denaro?

b) dalla tendenza a fermarci ad aspetti "descrittivi" quali ad es.: - cosa si coltivava, quali animali si allevavano?

- com'erano gli strumenti di lavoro?

- cosa e come si pescava?

- cosa si poteva comprare al mercato? Quali monete si usavano?

Se consideriamo che la parola "economia" deriva da due termini greci (oilcos e nomos) che significano "casa" e "regola" (dunque, "economia" = "gestione della casa"), comprendiamo che l'obiettivo economico principale degli antichi era il sostentamento della famiglia e l'approvvigionamento della casa. Cosa diversa rispetto alle prime idee che oggi associamo alla parola "economia" (pensiamo subito a stipendi, prezzi, inflazione, impresa, mercato, borsa, operazioni finanziarie, multinazionali, ecc.).

MECCANISMI ECONOMICI NELLA PALESTINA DEL I SECOLO

PRODUZIONE. L'AGRICOLTURA

Per "produzione" si intendevano essenzialmente le operazioni con cui si trasformavano materiali naturali in beni necessari o utili alla vita (quindi un'idea di "produzione" molto più ristretta rispetto a quella odierna, che coinvolge anche la produzione immateriale, dall'informazione alle operazioni finanziarie on-line, ecc.).

Qualunque attività produttiva era inoltre fortemente condizionata rispetto a oggi dai limiti della tecnologia: la maggior parte dell'energia-lavoro veniva da animali e da esseri umani (ad esempio l'agricoltura era fatta essenzialmente da attività manuali integrate da qualche utilizzo di forza animale); le moderne fonti di energia erano sconosciute; strade di cattiva qualità e carri scadenti rendevano il trasporto via terra estremamente costoso, quindi ogni regione doveva essere autosufficiente per i prodotti vitali (si pensi invece a quanto poco dei prodotti agricoli che consumiamo oggi provenga da zone agricole vicine a noi), e così via.

Nella Palestina dei tempi di Gesù l'agricoltura era l'attività produttiva di gran lunga principale.

[La forte presenza di riferimenti agricoli nella parabole di Gesù riflette bene questa situazione: l'esperienza quotidiana di Gesù era radicata in un mondo agricolo, in particolare in quello della Galilea: v. schema: Riferimenti all'agricoltura in alcune parabole di Gesù in Mt].