Lunedì, 06 Febbraio 2023
Elettra Pepe

Elettra Pepe

Pensionata Scienze Biologiche

URL Sito:

Maurizio Crippa, Il Foglio, Estratto da pag.3, sabato 18/12/2010 

Il  direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, ha spiegato a Pierferdinando Casini che alle radici del terzo polo ci sono "seri grumi di sospetto (la storia politica di Gianfranco Fini e le posizioni assunte su importanti questioni valoriali)". Eufemismo di sostanza per dire che sulla strada del possibile rassemblément con i "laicisti" finiani c'è una montagna bioetica difficilmente sormontabile. L'altolà del direttore di Avvenire è stato il più diretto, quantomeno per la tribuna da cui proviene, di una serie di moniti giunti dai vertici della Cei e da oltretevere.

di Franco Rosada

La casa, le case fanno parte dell'esperienza terrena del Cristo.

Betlemme
Gesù nasce a Betlemme, secondo Luca in una stalla, probabilmente all'interno di un caravanserraglio, un luogo anonimo, di passaggio, aperto a tutti i viandanti. La sua vita inizia come quella di uno straniero, di un senza tetto, e il primo annuncio della sua nascita è fatta a dei poveracci, i pastori. Altro che fiocco azzurro sul portone!
Le nostre preoccupazioni, quando ci nasce un figlio, a volte sono molto contingenti: la culla e il corredino devono essere pronti e poi: Sta bene? Mangia? E la mamma come sta?…
E il cuore come sta? "Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore".

C'era una volta una pecora diversa da tutte le altre. Le pecore, si sa, sono bianche; lei, invece, era nera. Nera come il carbone. Quando passava per i campi, tutti la mostravano col dito e sorridevano di compassione: "Guarda la pecora nera! Che animale originale; chi crede mai d'essere?". Anche le compagne pecore le gridavano dietro: "Pecora sbagliata, non sai che le pecore devono essere tutte uguali, tutte avvolte di lana bianca?". La pecora nera non ne poteva più: quelle parole erano come pietre...

Martedì 07 Dicembre 2010 16:13

Autogestione, sistema di proteste da rivedere

Il dibattito sulle proposte di riforma del sistema scolastico e i tagli previsti per il sistema istruzione sta assumendo toni e modi sempre più accesi e dimensioni sempre più ampie. La più diffusa forma di protesta all'interno degli edifici scolastici sembra essere la c.d. "autogestione", modello operativo non previsto da alcuna normativa ma ormai considerato da studenti e scuole come efficace forma di critica "possibile" e "lecita".

Domenica 28 Novembre 2010 08:41

Avvento: speranza o delusione?

È importante ricordare la profonda e in qualche modo angosciosa serietà dell'Avvento, quando la nostra cultura di mercato si armonizza troppo facilmente con la tendenza a considerare il Natale, consciamente o no, come un ritorno alla nostra infanzia e innocenza. L'Avvento dovrebbe ricordarci che il « re che sta per venire » è ben più di un bambinello grazioso che sorride sulla paglia.

Giovedì 18 Novembre 2010 08:55

Eccesso di richieste e scarsa valorizzazione

Le depressioni rappresentano il territorio dove, in questo momento, si combatte la battaglia più importante nel campo della salute mentale. La psichiatria legata agli approcci biologici e il suo potente sponsor - l'industria farmaceutica puntano molto su alcuni disagi che, oltre a essere molto diffusi, rappresentano il volto più rispettabile dei disturbi mentali.

Giovedì 18 Novembre 2010 08:26

Violenza e Bullismo

I media sempre più spesso raccontano episodi di violenze i cui autori sono ragazzi, anche minori. In particolare preoccupa il fenomeno del bullismo di fronte al quale genitori ed insegnanti hanno il dovere di intervenire. Ma l'azione non puo essere solo repressiva. Bisogna preventivamente educare i ragazzi ai sentimenti e alle emozioni.

Il 18 Giugno 2010, a Pescara, è nata l’Associazione “Beati Maria e Luigi”, per volontà della figlia Enrichetta, presidente onorario a vita, unica figlia rimasta della splendida famiglia romana, che tanto ha donato alla Chiesa attraverso  la loro santità feriale declinata insieme ai figli Cecilia, monaca benedettina (Fanny),  Padre Paolino (Cesare), trappista delle Frattocchie, e don Tarcisio (Filippo), già monaco benedettino e poi sacerdote diocesano, tanto compianto dall’AGESCI.

Lunedì 08 Novembre 2010 22:30

Tempo libero o tempo vuoto?

Il lavoro non stop e i riti dell'evasione di massa rispondono alle logiche del profitto, a danno delle relazioni: la "diagnosi" del cardinale Antonelli

L’ uomo, per vivere e i   svilupparsi, ha bisogno sia dei beni strumentali, che sono voluti in vista di qualcos'altro, sia dei beni gratuiti, che sono voluti per se stessi»; è il commento del cardinale Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia, nel presentare a Roma, alla fine di settembre, l'evento del 2012.

Sabato 30 Ottobre 2010 16:33

II Matrimonio nel disegno del creatore

I due racconti della creazione terminano con una scena su cui si fonda l'istituzione del matrimonio. Nel racconto jhavista (Gen 2), l'intenzione divina è espressa in questi termini; "Non è bene che l'uomo sia solo, gli farò un aiuto che sia simile a lui" (2,18).

 

Pagina 11 di 15

Iscriviti alla Newsletter per ricevere i nostri "Percorsi Tematici" e restare aggiornato sui migliori contenuti del nostro sito

news

per contattarci: 

info@dimensionesperanza.it