Mercoledì,28Settembre2016
XXVII Domenica del Tempo Ordinario

XXVII Domenica del Tempo Ordinario

- 2 Ottobre 2016 - Omelia di Don Paolo Scquizzato,

“Il volto tuo, Signore, desidero”

“Il volto tuo, Signore, desidero”

Mostrami, o Dio, il volto tuo grazioso, l'anima mia tanto lo sospira,

Quella mors turpissima crucis che il Padre non voleva. Introduzione (Marco Galloni)

Quella mors turpissima crucis che il Padre non voleva. Introduzione (Marco Galloni)

Al carattere intrinsecamente contraddittorio e scandaloso della croce-evento si aggiunge il linguagg...

50 preghiere di fede (Faustino Ferrari)

50 preghiere di fede (Faustino Ferrari)

Stare davanti a Te “Stare davanti a Te, Signore – ed avere molte cose da raccontare” – tutto il mes...

L’epoca dei regni di Israele e Giuda - 1a parte

L’epoca dei regni di Israele e Giuda - 1a parte

1a parte Prof. Dario Vota INDICE: a - L'incursione di Shoshenq in Palestina b - I Regni di Israe...

Lo spirito di Dio riempie il mondo intero

Lo spirito di Dio riempie il mondo intero

O mio Dio, amo il sole, amo le stelle

Specialisti della carità  (Fausto Ferrari)

Specialisti della carità (Fausto Ferrari)

Non ci rendiamo conto di quanto questo modo di fare e di comprendere sia scandaloso per un cristiano...

La Madonna Sistina (Vassilij Grossman)

La Madonna Sistina (Vassilij Grossman)

Proponiamo qui non un trattato di teologia o riflessioni sulla spiritualità mariana, ma un insolito ...

Noi siamo gocce d'acqua (Raimon Panikkar)

Noi siamo gocce d'acqua (Raimon Panikkar)

Che cosa accade all'acqua quando la goccia cessa di esistere? Niente. La goccia cade nel mare, ma l'...

Il pane e il cuore (Mario Bizzotto)

Il pane e il cuore (Mario Bizzotto)

Per molti il pane è carico di ricordi. Fa pensare ai tempi della miseria, quando spezzato e consumat...

Mettere Cristo al primo posto nei pensieri e nelle azioni (Dr. Christian Link)

Mettere Cristo al primo posto nei pensieri e nelle azioni (Dr. Christian Link)

La teologia di Calvino assume il suo carattere distintivo particolarmente nel periodo in cui i suoi ...

La solitudine dell’uomo globale. Incontro con Marc Augé (Paola Bizzarri)

La solitudine dell’uomo globale. Incontro con Marc Augé (Paola Bizzarri)

L'individuo considerato come essere da consolare con il consumismo e non come attore sociale. Si rom...

Gerusalemme centro del mondo? (Gregorio Aslanoff)

Gerusalemme centro del mondo? (Gregorio Aslanoff)

Maestri dell’immaginario, gli artisti hanno ampiamente contribuito a mostrare in che modo Gerusalemm...

I Giainisti, gli asceti di Bombay (Clea Chakraverty)

I Giainisti, gli asceti di Bombay (Clea Chakraverty)

Dottrina della non-violenza e del rispetto della vita in tutte le sue forme, il giainismo,una della ...

L'esegesi del diavolo (Pierre-Emmanuel Dauzat)

L'esegesi del diavolo (Pierre-Emmanuel Dauzat)

I Padri della Chiesa e la divinità di Gesù. Discussioni sulla divinità di Cristo.

La notte (Antonino Rosso)

La notte (Antonino Rosso)

«Il sonno che rimargina i solchi dolorosi del pensiero, che rifà ogni giorno l'uomo alla vita; bagno...

PIU' STANCHI CHE RIPOSATI

Sembra emergere ancora più forte in questo tempo privilegiato di vacanze, nel suo picco massimo, come è il mese di agosto, la stanchezza quasi esistenziale dei piccoli e dei grandi, meno degli anziani, temprati come sono stati dalla durezza della fatica e dalla morigerata condizione di vita.

 

Ogni anno tutti si ripropongono di fare delle ferie il tempo massimo del riposo, delle evasioni, di nuove e affascinanti esperienze, di rendere meno monotono lo stesso mare o la stessa montagna, meno stucchevoli i divertimenti. Dovunque vi troviate, cari lettori, o ancora al posto di lavoro, o già sotto l’ombrellone, o tra i folti alberi della saluberrima montagna, pensate che continuate a portare con voi, pur alleggeriti nell’abbigliamento al minimo consentito dal pudore, laddove ancora c’è, le problematiche del quotidiano, sia quello familiare, sia quello lavorativo.

 

Ci si potrebbe scrollare di dosso il peso del lavoro, sospeso per il momento, ma dentro può restare la rabbia che l’appesantisce o la gratificazione che lo solleva, come restano le preoccupazioni economiche, se il lavoro è deficitario o se non produce quanto si vorrebbe, senza pensare a chi da tempo ne è stato privato e con esso, ancora più mortificata l'esistenza e la stessa propria dignità.

 

Riguardo poi alla vita familiare, le ferie per molti servono per consolidare i vincoli parentali, in altri invece possono evidenziare ancora più conflitti e aumentare la fatica di gestirle, perchè ai figli non sia negato di stare un po’ con il padre e un po’ con la madre, tenute presenti le inevitabili problematiche che le separazioni matrimoniali impongono.

 

In tutto questo come tentare di sedare la veemenza delle preoccupazioni, come rompere la routine del quotidiano, come guardare con serenità le persone che stanno prendendo lo stesso sole o salendo la stessa montagna? Vuoi estraniarti da tutto? Ti perderesti ancora di più, perchè le ferie non azzerano i mali del mondo, le tragedie dell’esistenza umana, specialmente in questi drammatici tempi di paure, di violenze inaudite e gratuite.

 

Possono però le vacanze diventare occasione per visualizzare i problemi esistenziali senza ingigantirli, ma per ricondurli alla “normalità” della vita. Le vacanze possono aprirci gli orizzonti dello spirito senza perderci, come si perde il nostro sguardo in quelli del mare o dei monti.

 

Qualche saggio contemplativo, plasmato dal silenzio dell’animo oltre che da quello della natura, ci suggerisce di gestire il tempo delle vacanze non con lo stile degli “ozii” degli antichi romani che si perdevano nella corruzione, ma per “ricostruire il nutrimento del corpo e dello spirito”. Il corpo più satollo che sedato, lo spirito più atrofizzato che vivo, hanno bisogno di riprendere quota per non perdersi tra le banalità dei costumi che umiliano l’uno e l’altro, per aspirare alla vera libertà che permette di “discernere di cosa e di chi siamo schiavi”.  Non è forse il tempo anche per recuperare il gusto della preghiera, per chi è familiare con il Signore, cercando il luogo sacro o quello improvvisato dove si celebra la messa? Per chi invece è chiuso alla fede, per interrogarsi, perchè non affidi al caso le meraviglie del creato e tanto più della sua meravigliosa esistenza.

 

Se le giornate sono vissute nello spirito della vera vacanza, non si diventa vacanzieri, eclissando sentimenti, stile di vita,rispetto delle regole, responsabilità, nè il senso del divino e dell’umano, che costituiscono la grandezza dell’uomo.


don Decio Cipolloni

 

    882 logo google plus    feed icon

Accedi al sito

Registrati per leggere gli articoli riservati agli iscritti, ricevere la Newsletter e partecipare al Forum.



  



Reportage del Convegno sull'Educazione

Educare nella società della comunicazione

Reportage del Convegno sull'ISLAM

islam

Sostieni Dimensione Speranza
Clicca sull'immagine qui in alto oppure effettua una donazione direttamente con Paypal

News dal Mondo

Ultimi Messaggi dal Forum

Inserito da m.galloni - 26/11/2015 10:53
Inserito da m.galloni - 17/10/2015 20:40

Ultime Discussioni dal Forum

Inserito da m.galloni

Dona il 5xMille a Dimensione Speranza ONLUS

Ultime dalle Aree Tematiche

Noi siamo gocce d'acqua (Raimon Panikkar)

Noi siamo gocce d'acqua (Raimon Panikkar)
Che cosa accade all'acqua quando la goccia cessa di esistere? Niente. La goccia cade nel mare, ma l'acqua tuttavia non scompare…

Il pane e il cuore (Mario Bizzotto)

Il pane e il cuore (Mario Bizzotto)
Per molti il pane è carico di ricordi. Fa pensare ai tempi della miseria, quando spezzato e consumato alla stessa tavola diventava espressione della solidarietà. Ma dice anche la...

Un nuovo stile di vita (Battista Campo)

Un nuovo stile di vita (Battista Campo)
La preghiera non è soltanto intercessione e ringraziamento, lode e richiesta, adorazione e contemplazione… Esiste anche una dimensione che è diletto, piacere, divertimento. È il...

Quella mors turpissima crucis che il Padre non voleva. Introduzione (Marco Galloni)

Quella mors turpissima crucis che il Padre non voleva. Introduzione (Marco Galloni)
Al carattere intrinsecamente contraddittorio e scandaloso della croce-evento si aggiunge il linguaggio con cui la croce-simbolo, che vediamo esposta nelle chiese, nelle aule scolastiche,...

Specialisti della carità (Fausto Ferrari)

Specialisti della carità  (Fausto Ferrari)
Non ci rendiamo conto di quanto questo modo di fare e di comprendere sia scandaloso per un cristiano...

La Madonna Sistina (Vassilij Grossman)

La Madonna Sistina (Vassilij Grossman)
Proponiamo qui non un trattato di teologia o riflessioni sulla spiritualità mariana, ma un insolito racconto letterario, di un autore russo di origini ebraiche...

“Il volto tuo, Signore, desidero”

“Il volto tuo, Signore, desidero”
Mostrami, o Dio, il volto tuo grazioso, l'anima mia tanto lo sospira,

Lo spirito di Dio riempie il mondo intero

Lo spirito di Dio riempie il mondo intero
O mio Dio, amo il sole, amo le stelle

Laudato sì - Scheda 12 - LA NATURA NELLA CULTURA AFRICANA

Laudato sì - Scheda 12 - LA NATURA NELLA CULTURA AFRICANA
di Giampietro Casiraghi Il cammino che il nostro gruppo ha fatto sull'enciclica "Laudato sì" era iniziato con un approfondimento sulla visione dell'uomo, dall'antichità ad oggi,...

Gerusalemme centro del mondo? (Gregorio Aslanoff)

Gerusalemme centro del mondo? (Gregorio Aslanoff)
Maestri dell’immaginario, gli artisti hanno ampiamente contribuito a mostrare in che modo Gerusalemme poteva essere guardata come il centro del mondo. Gregorio Aslanoff delinea un...

I Giainisti, gli asceti di Bombay (Clea Chakraverty)

I Giainisti, gli asceti di Bombay (Clea Chakraverty)
Dottrina della non-violenza e del rispetto della vita in tutte le sue forme, il giainismo,una della più antiche religioni indiane professa l'auto-controllo e una igiene di vita austera....

Come una goccia che torna all’Oceano (Gabriele Mandel Khân)

Come una goccia che torna all’Oceano (Gabriele Mandel Khân)
Islam: il Paradiso nel Corano. Viaggio nell’allegoria della beatitudine. Un Eden dove scorrono latte e miele... Da prendere alla lettera? No: Dio parla per parabole.

"Sono fatto così"

"Sono fatto così"
La fragilità insita nella natura umana e la cultura libertaria dominante ai nostri giorni sono le concause i principali della scarsa maturità morale rilevabile in moltissimi adulti,...

Con gli altri o da soli?

Con gli altri o da soli?
Interessante articolo (Riva D., 2014 - Con gli altri o da soli?  Missione Salute. 2/2014: 16-17) riguardante l'età evolutiva, quando i ragazzi, se certo incominciano a sentire...

La paura di diventare grandi

La paura di diventare grandi
da MISSIONE SALUTE N. 6/2004 – pp. 16-17 Vivere pienamente l'infanzia è la condizione necessaria per una vita adulta serena, perciò bisogna permettere ai bambini di essere bambini....

Religioni in crisi ed accentramento delle risorse (Fausto Ferrari)

Religioni in crisi ed accentramento delle risorse (Fausto Ferrari)
Esiste più che il sospetto che il fondamentalismo rappresenti un’arma di distrazione di massa in quest’epoca che vede una sempre maggiore concentrazione di beni e di risorse in...

La solitudine dell’uomo globale. Incontro con Marc Augé (Paola Bizzarri)

La solitudine dell’uomo globale. Incontro con Marc Augé (Paola Bizzarri)
L'individuo considerato come essere da consolare con il consumismo e non come attore sociale. Si rompono le relazioni tradizionali e non si intravede in che modo poterle ricomporre....

Il senso dell'incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill (Marco Galloni)

Il senso dell'incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill (Marco Galloni)
Nel pomeriggio di sabato 20 febbraio 2016 si è tenuta a Roma, presso la sede della rivista “La Civiltà Cattolica”, una tavola rotonda sull’incontro tra Francesco I e Kirill,...

Iscriviti alla Newsletter di Dimensione Speranza



Ricevi HTML?

Gli utenti del sito

Utenti registrati : 945
Ultimo utente registrato : ogiponolo
Utenti registrati online : 0
Oggi : 0 Registrazioni
Questa settimana : 0 Registrazioni
Ultimo mese : 0 Registrazioni